PD, IL PARTITO DEI BORGHESI

Condividi:

ANSA

“Penso che anche il Pd possa votare una buona riforma, ma se ci sara’ accordo solo su una riforma che il Governo non giudica buona, il Governo si assumera’ la responsabilita’ di andare avanti e il Parlamento si assumera’ la responsabnilita’ di appoggiarlo o meno”. Lo ha dichiarato parlando dell’articolo 18 il ministro del Welfare, Elsa Fornero.

BERSANI,SERVE BUON ACCORDO CON COESIONE SOCIALE – “Dice bene Fornero:il partito Democratico appoggera’ una buona riforma.Naturalmente la valuteremo confrontandola con le nostre proposte. Quel che ci vuole e’ un buon accordo perche’ i mesi difficili che abbiamo davanti devono essere affrontati con il cambiamento, con l’innovazione e con la coesione sociale”. Cosi Bersani.

ART.18 SARA’ SUL TAVOLO CONFRONTO – “Non ho mai sostenuto che l’art.18 venga per primo, c’e’ molto lavoro da fare ma e’ un tema cha sara’ posto nel confronto con i sindacati”. Cosi il ministro del Welfare, Elsa Fornero, intervenendo in video conferenza alla presentazione del libro ‘Giovani senza futuro?’. “Nulla che e’ sociale e’ fuori dalla discussione – dice – faremo aperture, guarderemo i problemi per risolverli senza il desiderio di mettere in difficolta’ nessuno, e’ un obiettivo ambizioso ma serve per ridare fiducia ai giovani nel loro paese”.

MODERATA FIDUCIA ESITO CONFRONTO – “Credo di poter dire che ai tavoli con le parti sociali si sta lavorando bene, non vuol dire avere in tasca un accordo ma e’ una discussione proficua. Monti ha espresso ferma determinazione ad andare avanti anche senza accordi, ma mi sento di poter esprimere una moderata fiducia sull’esito del confronto”. Lo afferma il ministro del Welfare, Elsa Fornero in video conferenza durante la presentazione del libro ‘Giovani senza Futuro?’ alla Camera.

CAPEZZONE, BENE FORNERO, PD NON HA POTERE DI VETO – “Le intenzioni manifestate dal ministro Fornero sono un fatto positivo: il Pd non ha potere di veto, e su una incisiva riforma liberale del mercato del lavoro l’Italia ha atteso anche troppo tempo, in numerose stagioni politiche. E’ ora di procedere: in Parlamento si vedra’ se a sinistra i riformisti sceglieranno la modernizzazione o se invece si faranno dettare la linea dai massimalisti filo-Cgil”: cosi Daniele Capezzone, portavoce del Pdl, in una nota.

MARCEGAGLIA, IMPEGNO PER ACCORDO MA RIFORMA VA FATTA – “Con grande senso di responsabilita’ lavoriamo per un accordo”, dice del confronto sulla riforma del mercato del lavoro la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia. Che ribadisce: “E’ importante che la riforma si faccia. Tutti lavoriamo per un accordo, poi sara’ il governo a decidere cosa fare” se non ci sara’ una intesa. “Noi – conclude – pensiamo che la riforma vada fatta”.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.