FIAT, MULTE, SOSPENSIONI E LICENZIAMENTI

Condividi:

Ecco in opera alcuni risvolti concreti del piano marchionne registrati a Modena;

28 ottobre 2011 Modena
Licenziato Ficiara’ Francesco, Operaio saldatore in Fiat Cnh, per aver “risposto male” al direttore, causa d’ urgenza, l’operaio viene REINTEGRATO dal tribunale in data 20 gennaio 2012, ma Francesco non viene reiantegrato fisicamente, e gli stipendi arretrati non sono stati ancora corrisposti.
Lo stesso giorno, un delegto Fiom della Ferrari viene sospeso con 1 giorno per aver “risposto male” a un capo reparto, in febbraio 2012 la sospensione viene commutata in qualche ora di multa.

27 gennaio 2012 viene contestato un “non mi rompere i coglioni” che avrebbe detto un altro delegato Fiom della meccanica alla Ferrari ad un capo…
15 febbraio 2012 l’operaio delegato Fiom viene punito con 2 giorni di sospensione (dal lavoro e dalla retribuzione) da scontare il giorno 6 e 7 marzo 2012, i giorni precedenti allo sciopero generale Fiom appena convocati.

Queste sono le misure pratiche che vediamo venire avanti col piano Marchionne;
-operai che devono fare +produzione
+ ore di straordinario, chi si oppone e’ colpito, intanto individualmente, fino a che’ non ci si zittisce TUTTI
i primi 3 giorni di malattia non vengono pagati
cassa-integrazione a piene mani per decine di migliaia di operai Fiat. Pagati con la tassazione degli stessi.
Elargizioni di premi incontrollati a tutta la gerarchia di fabbrica. Premio per lo stesso Marchionne (50 milioni di euro a fine anno 2011)

Operai, quanto dobbiamo ingoiare ancora, per scendere in Lotta?
Operai, i sindacati firmatari sono compromessi col padrone Fiat e
I non firmatari sono ostacolati nella stessa attivita’ in fabbrica, le bacheche sono per cisl-uil-fismic-ugl sono diventate bacheche aziendali…

Operai, Voltare la testa da un altra parte significa vedere andare alla fame e venire degradati a livelli impossibili
Non Abbiamo forse lasciato fin troppo spazio al padrone e ai suoi “bravi” servi?
Finche’ non entraiamo in campo in massa per combattere tutto cio’ non verra’ nessuno a salvarci e ci troveremo in una profonda buca, sempre piu’ stretta
Buia, Gelata, e senza viveri, Operai Fiat E’ ora di uscire dalla trincea di fango nel quale ci hanno cacciato tutti.

Chiediamo anche le assemblee in fabbrica per discutere degli scioperi che si devono fare per Noi e per il nostro Futuro.
Solo con la Lotta si puo’ contrastare il piano Marchionne, non certo con le carte nei tribunali, ne con le prese di posizione in tv
Finche’ gli operai non rispondono continueranno a peggiorare la nostra gia’ precaria e fragile situazione di schiavitu’ impostata dall’alto.

Un gruppo di Operai Fiat e Ferrari
Modena 15-2-2012

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.