GRECIA, L’ASSALTO AI PALAZZI PROSEGUE

Condividi:

Da Atene,
Margherita Dean

L[k]appuntamento era alle 5 di pomeriggio, per presidiare il Parlamento nelle ore della discussione e votazione della legge che introduce il programma di ristrutturazione del debito e il pacchetto di austerita’ voluto dal Fmi, Bce e Ue.

Nell[k]ora fissata, piazza Syntagma, dominata dal palazzo del Parlamento, era gia’ gremita. C[k]erano tutti: sindacati, partiti della sinistra, movimenti ma anche tantissime persone che hanno conosciuto le manifestazioni solo con il movimento degli indignati dell[k]estate scorsa.

Alle 5 e 20, gli agenti anti-sommossa hanno lanciato le prime cariche di alleggerimento e lacrimogeni contro la ventina di incappucciati vestiti di nero che presto sono stati respinti, insieme a tutte le migliaia di dimostranti, nella parte inferiore della piazza.
A partire da quel momento, gli agenti hanno caricato chi era rimasto intrappolato, mentre Syntagma si e’ rapidamente trasformata in una camera a gas, bombardata e occupata dalla polizia.

I manifestanti pero’, si sono allontanati quel tanto che bastava per respirare e, per ore, hanno sostato, in piu’ di 500mila, nelle strade tra piazza Syntagma e piazza Omonia. Intanto, si verificavano scontri isolati tra le forze dell[k]ordine e gli incappucciati.

e’ stato alle nove di sera, che si sono verificati i primi incendi: negozi, banche e il museo numismatico sono stati presi d[k]assalto dalle molotov; le vie principali del centro sono in fiamme, si contano decine di feriti, turisti sono rimasti intrappolati in un albergo prossimo al Parlamento, il commissariato dell[k]Acropoli e’ stato preso d[k]assalto.
Pochi minuti fa, l[k]edifico del Comune di Atene ha subito un tentativo respinto di occupazione, mentre gli scontri tra polizia e incappucciati stanno dilagando nelle zone di Monastiraki, Psirri e Omonia.


[a]http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=lI7r52-xYBw[/a]

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.