LA RECESSIONE IN ITALIA E IN EUROPA

Condividi:

LA RECESSIONE IN ITALIA E IN EUROPA

Il 2012 sara’ un anno terribile per padroni e politici di tutto il mondo capitalista. Partendo dall’italia sono infatti oramai previsti due anni di recessione con l’anno appena iniziato molto peggiore rispetto alle vecchie aspettative.

Nei prossimi mesi le cose andranno peggio anche negli altri paesi europei dove i vari giudizi economici vedranno tutti ritocchi al ribasso. In particolare peggioreranno le economie di Spagna Portogallo e Grecia e per quest’ultima gia’ il 20 Marzo potrebbe avvenire il default con ricadute su tutte le economie. Anche la Francia e l’Austria avranno previsioni negative che potranno materializzarsi anche in un paese come la Danimarca che era fino ad ora stata risparmiata.

La germania potrebbe anche essa subire i contraccolpi relativi alle situazione degli altri paesi.
Lo stesso ridicolo fondo “salva stati” che dovrebbe essere la soluzione di tutti i problemi subira’ un peggioramento del suo giudizio economico. La crisi europea avra’ ricadute negative sull’intera economia mondiale.
Continuera’ cosi l’offensiva dei padroni contro operai studenti e lavoratori dipendenti! In Italia Monti sta facendo della vera e propria macelleria sociale nascondendosi da buon cattolico codardo dietro la comunita’ europea. Non facciamoci prendere per il culo dal signor Monti e dai partiti che lo hanno voluto per fare il lavoro sporco: non e’ la comunita’ europea a determinare le scelte del governo tecnico; sono i soliti padroni e banchieri italiani! La soluzione alla crisi non e’ quella che ci viene mostrata mano a mano in questi mesi, quella per cui gli operai devono pagare il debito fatto dai padroni per permettere a quest’ultimi di continuare a sfruttarli e a fare profitti nelle fabbriche.
Gli operai non devono perdere tempo dietro i vari sindacati oramai funzionali al progetto dei padroni; gli operai devono spendersi solo per gli operai e per organizzare il loro partito

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.