RASSEGNA STAMPA

Condividi:

Pakistan, Usa, Germania

Intese tra Usa e Germania accompagnano i recenti sviluppi in Pakistan

– Aumentati i segnali di un possibile putsch in Pakistan: il governo pakistano ha pubblicamente accusato le forze armate di voler fare un colpo di Stato, ed ha deposto il ministro Difesa, Ashfak Kayani.

– Ashfak Kayani, ex generale e collegamento centrale tra governo e forze armate, e’ considerato, dai corrispondenti esteri, il reale detentore del potere in Pakistan.

In vista del ritiro dell[k]Occidente le forze armate vorrebbero attestarsi maggiormente al potere ed accrescere l[k]influenza sull[k]Afghanistan.
I militari non sarebbero piu’ disposti a subire le continue violazioni di sovranita’ nazionale con gli attacchi dei droni Usa e dei caccia Nato.

– Non sarebbe necessario un putsch aperto con la salita al potere di un generale;

basterebbe ad es. che l[k]attuale presidente venisse sostituito da Imran Khan, filo-occidentale;
oppure che torni in Pakistan l[k]ex presidente generale putschista Pervez Musharraf (2001-2008), come da lui preannunciato.

– Sul lungo termine si prospetterebbe un[k]alleanza tra i militari pakistani e Pechino (DGAP);

La Cina ha costruito a Gwadar (Pakistan occidentale) una base per la sua marina; tra i due paesi sono in corso esercitazioni militari congiunte.

Consiglieri Usa ed europei, soprattutto tedeschi, avvertono contro eccessive operazioni militari americane in Pakistan. Occorre tenere aperta l[k]opzione di operazioni belliche, e la possibilita’ di usare basi militari in Afghanistan, accompagnando tutto cio’ con attivita’ diplomatiche per attenuare l[k]opposizione interna al Pakistan; l[k]Europa, e la Germania in particolare, sarebbero piu’ adatte a questo compito, dato che la Germania e’ meno esposta militarmente in Pakistan (come in altri paesi) ed e’ considerata un contrappeso occidentale agli Usa.
Scetticismo da parte tedesca sulle possibilita’ offerte dalla diplomazia .
Il Pakistan ha annunciato il dispiegamento di una difesa contraerea lungo la linea di confine con l[k]Afghanistan, contro attacchi di elicotteri Usa.
o La questione centrale sono i negoziati bilaterali tra Afghanistan e Usa sulla presenza delle forze americane sul lungo periodo;

o Il mantenimento di basi Usa va contro l[k]interesse del Pakistan, ma anche di Iran, Russia e Cina.

Anche la Germania e’ per il mantenimento sul lungo termine di una presenza militare tedesca in Afghanistan.
Contro il rischio di perdere a lungo termine influenza sul paese occorre una iniziativa transatlantica: sviluppare la cooperazione in campo economico ed educativo, aprire i mercati a prodotti pakistani; rafforzare le relazioni economiche, contribuendo anche a risolvere i suoi problemi energetici, con le energie rinnovabili tedesche; promuovere scambi di studenti.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.