GIU’ LE MANI DA PINO

Condividi:

QUESTO E’ IL DOCUMENTO CON CUI VERRANNO PRESENTATE LE 75 FIRME DI TESSERATI FIOM DELLA FOMAS DI OSNAGO, CHE CHIEDONO LA RIMOZIONE IMMEDIATA DEL FUNZIONARIO PANZERI LUIGI [color=red]Se nella Fiom Cgil non c’e’ posto per Pino, non c’e’ posto nemmeno per noi. Noi abbiamo scelto Pino per rappresentarci di fronte al padrone e oggi gli confermiamo la nostra fiducia e lo difenderemo sempre contro qualunque attacco. Siamo noi che gli abbiamo chiesto di denunciare l’operato dei funzionari compromessi, di non cedere firmando accordi di svendita, di opporsi a chi chiude le fabbriche col consenso e accetta le deroghe al contratto nazionale. Siamo ancora noi che scegliamo di protestare contro la sua espulsione, dando la disdetta della tessera Fiom, non ci e’ dato nessun altro mezzo per dire chiaro e tondo che l’espulsione di Pino e’ stata una carognata, decisa dall’alto per mettere a tacere la critica degli operai. Oggi iniziamo con questa protesta collettiva, nel corso dei prossimi giorni decideremo assieme quali strade intraprendere. L’espulsione di Pino non passera’. Operai iscritti alla FIOM della FOMAS di Osnago[/color] ]]>

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.