L’ESERCITO DI PATTUGLIA CON CARABINIERI E POLIZIA

Condividi:

emendamento al disegno di legge sulla siCurezza
La Russa: 2.500 soldati nelle metropoli
Possono essere utilizzati per azioni di pattugliamento
e perlustrazione insieme a polizia e carabinieri

Bersaglieri nelle strade di Caserta in una immagine d’archivio del 2004 (Ansa)
BRUXELLES – Il “pacchetto sicurezza” si arricchisce di un nuovo emendamento, frutto di un accordo tra il ministro della Difesa Ignazio La Russa e il collega dell’Interno Roberto Maroni. Il testo, che verra’ presentato nei prossimi giorni, prevede l’utilizzo, per sei mesi rinnovabili, di 2.500 soldati per [k]azioni di pattugliamento e perlustrazione nelle citta’ metropolitane[k]. Ne ha dato notizia lo stesso La Russa in un incontro stampa a Bruxelles.

PUBBLICA SICUREZZA – [k]Abbiamo discusso molto – ha detto il ministro – e ora abbiamo preparato un emendamento a quattro mani, io e Maroni, annunciato al Consiglio dei ministri. Il ministro dell’Interno, se lo vorra’, potra’ avere a disposizione 2.500 militari[k]. I soldati, ha spiegato La Russa, avranno qualifica di agenti di pubblica sicurezza, operando insieme a polizia e carabinieri. E ipotizza soprattutto un utilizzo dei militari che hanno avuto esperienze nelle missioni di pace. Cio’, ha sottolineato il ministro, [k]rendendo possibile che si realizzi quell’obiettivo che avevo prefigurato, e cioe’ di passare dal poliziotto di quartiere di giorno a una pattuglia mista nelle ore prevalentemente serali, quando maggiori saranno le esigenze di sicurezza[k]. Comunque, ha sottolineato, [k]le modalita’ saranno decise dal ministro dell’Interno[k] e i prefetti avranno un ruolo di coordinamento. [k]Per le forze armate e’ un sacrificio, perche’ non abbondiamo di personale, ma lo facciamo molto molto volentieri – ha commentato La Russa – e questa disponibilita’ aumenta il merito dei nostri soldati[k].

[k]DISAPPUNTO[k] – La Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia (CONSAP) esprime [k]tutto il disappunto[k] per la decisione del governo di attribuire a 2500 militari lo status di agenti di pubblica sicurezza. [k]Mentre si tagliano le ore di straordinario ai poliziotti, mortificando le operativita’ di Antiterrorismo, (Ucigos, Nocs, Reparti Speciali) non si fanno assunzione da oltre 10 anni, – afferma il Segretario Generale Nazionale della Consap Giorgio Innocenzi – si affida il controllo delle citta’ alle forze armate[k]. Per il Consap, [k]le dichiarazioni del Ministro della Difesa sconcertano allorquando crea l’analogia fra compiti di polizia svolti in paesi dilaniati dalla guerra e le attivita’ di controllo sul territorio nazionale[k].

RIFIUTI – Il Consiglio dei ministri intanto ha approvato il nuovo decreto legge che interviene sull’emergenza rifiuti in Campania completando il pacchetto di misure varato a Napoli il 21 maggio scorso. Il decreto (il cui contenuto secondo le intenzioni del governo sara’ trasferito in apposito emendamento al decreto varato a Napoli) prevede [k]l’impiego delle forze armate per la conduzione tecnica ed operativa degli impianti di selezione e trattamento dei rifiuti[k].

13 giugno 2008

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.