MUORE OPERAIO. PER L’UNITA E’ COLPA DI UN PERNO

Condividi:

dall’Unita’

Colpito in testa da una trave caduta da una gru mentre stava lavorando in un cantiere edile per la costruzione di una Coop a Capezzana, in provincia di Prato. e’ morto cosi un operaio trentino di 32 anni, M. F. L’incidente e’ avvenuto intorno alle 9 e trenta a Prato, in via Allende. La polizia e’ stata avvertita da un uomo che dalla finestra di casa sua aveva visto nel cantiere davanti cadere una grossa trave di legno trasportata da una gru su un gruppo di operai che stavano lavorando proprio li sotto. Quando gli agenti sono arrivati non hanno potuto far altro che constatare il decesso di M. F.

L’operaio, nato a Trione di Trento nel 1976 e residente in provincia di Trento, lavorava per ditta che eseguiva i lavori -la [k]Trentino Legno[k] SpA, di proprieta’ del futuro suocero -per la costruzione di centro commerciale della Coop nella zona di Capezzana a Prato . Secondo i primi rilievi, la trave che lo ha colpito e’ caduta da 15 metri d’altezza sganciandosi per il cedimento di un perno metallico.

Sul posto sono subito arrivati il magistrato di turno, la polizia scientifica e personale dell`unita’ operativa di medicina del lavoro della Asl 4 di Prato. E per gli ulteriori accertamenti, l’area del cantiere dove e’ avvenuto l’incidente e’ stata posta sotto sequestro.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.