INNSE: L’ERA MARCEGAGLIA

Condividi:

INNSE: l[k]era Marcegaglia.

Caro Operai Contro,
per il 2[k] giorno di fila la produzione scandisce i suoi tempi regolari, gli operai si organizzano per resistere a lungo. Il grosso ingranaggio ruota sulla dentatrice giorno e notte, col creatore che ne scolpisce i denti.
Stamattina in fabbrica si e’ tenuto l[k]incontro fissato una settimana fa. Il padrone Genta sperava di arrivarci in un clima di smobilitazione, produzione ferma, fabbrica senza operai, ha clamorosamente fallito i suoi calcoli. Lui dopo la vigliaccata scatenata contro gli operai, non si e’ presentato all[k]incontro. Un assenza scontata, dal momento che mentre spediva i telegrammi di licenziamento, mandava in fabbrica un commando attrezzato di tutto punto, per restarci sicuramente per il periodo festivo, 4 notti e 3 giorni da venerdi a martedi mattina, quando al loro arrivo gli operai avrebbero trovato i cancelli sbarrati e la fabbrica gia’ diversamente assettata. Non avevano messo in conto la mossa degli operai, che ha fatto fallire questo piano, nella fretta di andarsene il commando ha abbandonato di tutto, brandine, cuscini, sacchi a pelo, frigo e caffettiere, vettovaglie, alimenti e cibi preconfezionati. Telecamere, cineprese e un televisore che dovevano servire a monitorare il perimetro e i punti nevralgici della fabbrica, nella fuga hanno abbandonato anche fogli con disegni e appunti del piano da attuare, da venerdi notte a martedi mattina.
Queste sono le nuove relazioni industriali che la Marcegaglia canta in coro con Montezemolo e soci? La risposta gli operai della INNSE se l[k]aspettano dal Comune e dalla Provincia, una risposta che non puo’ essere certo quella vaga data nell[k]incontro di oggi, al termine del quale gli operai della INNSE hanno ribadito la scelta di resistere a lungo, nella forma e nei modi della nuova era Marcegaglia.
Saluto dai cancelli della INNSE che resiste!

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.