RSU FERRARI: NO ALL ACCORDO

Condividi:

I delegati FIOM della Ferrari Auto richiedono a breve un coordinamento nazionale dei rappresentanti FIOM dei lavoratori del gruppo FIAT. Tale coordinamento sara’ aperto a tutti coloro che volessero partecipare e che non si riconoscono in questo accordo.
Diamo un giudizio negativo dell[k]accordo sopraccitato, siglato il 20/01/08 dalle segreterie nazionali.

Il nostro giudizio e’ negativo, poiche’ si risponde alle esigenze delle imprese, tralasciando rivendicazioni trentennali, per la riduzione degli orari di lavoro (vedi PAR, PIR, ROL) ed una palese incongruenza rispetto alle esigenze dei lavoratori, con aumenti dell[k]utilizzo degli ammortizzatori sociali, chiusura delle imprese, decentramento del lavoro fuori dai confini nazionali e nelle poche aziende rimaste, aumento di tutte le forme di flessibilita’.

In un momento in cui gli infortuni sul lavoro sono all[k]ordine del giorno, e’ scandaloso che venga siglato un accordo che contenga un aumento strutturale dell[k]orario di lavoro.

Riteniamo che il capitolo attinente la precarieta’, sia insufficiente rispetto alle esigenze dei lavoratori.

e’ assurdo che per recuperare la competitivita’ si e’ preferito peggiorare le condizioni di lavoro che’ incentivare l[k]innovazione e gli investimenti per le aziende.

La competitivita’ non deve essere l[k]unico argomento che regoli la vita lavorativa di 1600000 persone.

Per queste ragioni la RSU-FIOM Ferrari, invita tutte le RSU per la conferenza stampa che si svolgera’ nell[k]ufficio CDF della Ferrari a Maranello il giorno 22/01/08 alle ore 10,00, al termine della quale verranno deliberate iniziative al livello nazionale

21/01/08 La RSU-FIOM Ferrari-Scaglietti

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.