Giornale, Numero 22 del 22 dicembre 2018

DI MAIO: LE COSE FATTE DAL GOVERNO DELLA PICCOLA BORGHESIA

Riporto solo alcune conquiste fatte dal piccolo imprenditore napoletano e dal governo 1. Hanno venduto gli operai dell’ilva ai nuovi padroni accettando 2000 licenziamenti 2. Non sono intervenuti nei licenziamenti […]

Riporto solo alcune conquiste fatte dal piccolo imprenditore napoletano e dal governo

1. Hanno venduto gli operai dell’ilva ai nuovi padroni accettando 2000 licenziamenti
2. Non sono intervenuti nei licenziamenti di operai in decine di fabbriche
3. Il governo ha detto di aver eliminato la miseria
4. il governo ha detto di aver superato la Fornero
5. Assunzione di 12 mila persone per la pulizia nelle scuole e contemporaneo licenziamento di più di 12 mila persone che per conto delle cooperative erano impiegati nelle pulizie nelle scuole. Le assunzioni dovrebbero scattare nel 2020
6 Dimezzamento dell’IMU che i padroni dovevano pagare sui capannoni industriali
7. INAIL: Un emendamento al Senato prevede il taglio delle tariffe di contribuzione da parte delle aziende all’Istituto degli infortuni sul lavoro. I minori costi a carico delle imprese sono stimati in 410 milioni per l’anno 2019, 525 milioni per l’anno 2020, 600 milioni per il 2021. Tra le fonti di copertura ci sono minori stanziamenti per i programmi di prevenzione e sicurezza sul lavoro, ma nel complesso l’istituto eroga meno prestazioni di quel che le imprese versano e ha quindi un tesoretto da ridistribuire.
8. Bolkestein Con una modifica alla Manovra si esentano per 15 anni gli stabilimenti balneari dalla direttiva europea, che prevede il bando per le concessioni. Per gli addetti ai lavori è un successo,
9. hanno vinto la guerra contro gli emigranti stanno preparando la guerra agli operai
Chi vuole può continuare
Un giovane

Lascia una risposta