Giornale, Numero 15 del 15 marzo 2018

MARX: ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE DEGLI OPERAI

Mentre i partiti della borghesia e quelli della piccola borghesia discutono e si azzuffano per dare un governo ai padroni, noi preferiamo ricordare K. Marx che si e’ battuto per […]

Mentre i partiti della borghesia e quelli della piccola borghesia discutono e si azzuffano per dare un governo ai padroni, noi preferiamo ricordare K. Marx che si e’ battuto per tutta la vita per gli operai.

Per noi il Partito Operaio è il partito degli operai di tutto il mondo

Il Partito Operaio sarà il terrore dei borghesi

Grazie a Marx gli operai di tutto il mondo possono lottare per prendere il potere

La redazione di Operai Contro

« il movimento operaio si era sì rafforzato in diversi paesi d’Europa che Marx poté pensare di esaudir un desiderio nutrito da tempo: fondar un’associazione operaia estesa ai paesi più progrediti dell’Europa e dell’America, incarnante il carattere internazionale del movimento socialista sia per gli operai sia per i borghesi e i governi, per dare coraggio e forza agli operai e terrore ai suoi nemici. Una riunione popolare tenuta il 28 settembre 1864 in St. Martin’s Hall a Londra (in favore della Polonia, allora subente una nuova repressione russa) offrì lo spunto di far la proposta, accolta con entusiasmo. L’Associazione internazionale degli operai fu fondata. L’assemblea elesse un Consiglio generale provvisorio con sede a Londra, e Marx fu l’anima di questo e di tutti i seguenti Consigli generali fino al Congresso dell’Aja. Marx scrisse quasi tutti i documenti emanati dal Consiglio generale dell’Internazionale (dall’Indirizzo inaugurale del 1864 fino all’Indirizzo sulla guerra civile in Francia del 1870). »

(Friedrich Engels, Karl Marx)

Lascia una risposta