Giornale, Numero 20 del 20 gennaio 2018

Milano: la protesta per i morti sul lavoro

Caro Operai Contro, loro malgrado, gli operai sopravvissuti della Lamina, in testa al corteo, sicuramente affranti per la morte dei 4 compagni di lavoro, e forse un po’ timorati dopo […]

Caro Operai Contro,

loro malgrado, gli operai sopravvissuti della Lamina, in testa al corteo, sicuramente affranti per la morte dei 4 compagni di lavoro, e forse un po’ timorati dopo le belle parole spese per il solerte padrone all’avanguardia nella prevenzione antinfortunistica!

C’è da chiedersi: dove il padrone non è così perfetto nelle misure antinfortunistiche cosa si devono aspettare gli operai?

Una manifestazione organizzata male dal sindacato metalmeccanici, Fim, Fiom, Uil, senza spinta delle Rsu nelle fabbriche dal momento che non erano in piazza, e poi come avrebbero potuto parteciparvi gli operai da fuori Milano con una sola ora di sciopero?

Se si esclude la folta delegazione operaia della Same e lo striscione della Innse, si notava l’assenza di operai giovani. Circa 300 per lo più chiome bianche al vento. Massiccia la presenza del funzionariato sindacale, vertici milanesi compresi.

Non è mancato lo striscione dei Pensionati e quello del Comitato Amianto. Due gatti del o dei tanti Partiti Comunisti, e due gatti dei Carc. Tante bandiere soprattutto sindacali hanno portato i loro colori. Gli operai sono rimasti in bianco e nero.

Saluti

1 Comment

  1. Ludmilla

    Vedo che i CARC, di cui leggo le gesta sul governo di blocco popolare in altri articoli del sito, non sono neanche considerati dei comunisti, come mai interloquite con questo gruppo di “pseudo comunisti”?

Lascia una risposta