Giornale, Numero 5 del 5 gennaio 2018

LA PRESA PER IL CULO

Redazione di Operai Contro, Renzi e Marchionne si davano il cambio per gridare alle nuove assunzioni che avrebbe fatto la FCA.La Fca non ha fatto assaunzioni ma grazie ai venduti […]

Redazione di Operai Contro,

Renzi e Marchionne si davano il cambio per gridare alle nuove assunzioni che avrebbe fatto la FCA.La Fca non ha fatto assaunzioni ma grazie ai venduti delle confederazioni ci ha fatto lavorare con caassa integrazione e contratti solidarietà. Per noi operai riduzione del salario e ritmi di produzione sempre più alti.

In pratica governo e confederazioni CGIL-CISL-UIL hanno dato una mano ai padroni per innalzare i profitti e abbassare il costo della forza-lavoro, cioè i nostri salari

Il sogno di Marchionne si è realizzato più macchine con meno operai

Intanto il Pd di Renzi e Gentiloni e le confederazioni dei venduti ci invitavano a pazientare e ad accettare i sacrifici perché la FCA avrebbe assunto molti operai

Era una presa per il culo

Nel 2018 non ci saranno nuove assunzioni, ma la FCA prepara nuovi licenziamenti dopo il 4 marzo.

Dall’analisi della produzione emerge che nel 2017 l’azienda FCA ha realizzato 1 milione e 43 mila tra auto FCA e Ferrari. Si parla di un aumento del 4,2% per il settore auto e del 3,2% per i mezzi commerciali. Ma la crescita non è comunque sufficiente a dare lavoro a tutti gli operai

Dopo le elezioni del 4 marzo Marchionne riprenderà i licenziamenti

Un operaio FCA di torino

 

 

Lascia una risposta