Giornale, Numero 5 del 5 dicembre 2017

Savona: cantieri occupati contro 70 licenziamenti

Caro Operai Contro, contro 70 licenziamenti gli operai dei cantieri navali Mondomarine di Savona, insieme alle loro Rsu, hanno deciso l’assemblea permanente e da ieri mattina stanno occupando il cantiere […]

Caro Operai Contro,

contro 70 licenziamenti gli operai dei cantieri navali Mondomarine di Savona, insieme alle loro Rsu, hanno deciso l’assemblea permanente e da ieri mattina stanno occupando il cantiere navale fotogallery. L’occupazione proseguirà fino al ritiro dei 70 licenziamenti.

Esprimiamo la nostra incondizionata solidarietà e siamo pronti a scendere in piazza a lottare con loro.

Saluti solidali

 

Tratto da IVG.it 4 dicembre 2017

Savona. Mondomarine, assemblea permanente: i lavoratori occupano il cantiere navale fotogallery. L’assemblea dei lavoratori ha deciso di occupare il sito produttivo in vista dell’udienza per la procedura fallimentare.

Assemblea permanente con occupazione dei cantieri navali savonesi. E’ quanto deciso questa mattina dai lavoratori e da Rsu sindacale di Mondomarine a Savona, in vista dell’udienza per la procedura fallimentare di mercoledì 6 dicembre quando l’azienda dovrà presentare un piano concordatario affidabile per evitare la chiusura del sito produttivo. In quella sede dovranno essere messi nero su bianco i potenziali acquirenti dei cantieri, sia per la parte savonese quanto per quella pisana.

I sindacati di categoria questa mattina, inoltre, sono tornati sulla proposta di affitto del ramo di azienda per garantire continuità aziendale e dare una speranza ai circa 70 dipendenti del cantiere. L’affitto del ramo di azienda resta tuttavia una strada a se stante rispetto al piano di salvataggio complessivo, che, se sarà approvato, poterà i curatori fallimentari nominati dal Tribunale ad indire una gara tra tutti i soggetti interessati, sulla base delle manifestazioni di interesse pervenute in questi giorni.

La preoccupazione dei lavoratori, così come delle stesse organizzazioni sindacali di categoria, è ai massimi livelli e per tenere alta l’attenzione sulla vertenza da questa mattina hanno deciso di rimanere in assemblea e occupare il cantiere navale, in attesa che si conosca l’esito dell’udienza e se la proprietà abbia fatto quanto possibile e quanto detto per salvare la difficile situazione.

Lascia una risposta