Giornale, Numero 16 del 16 agosto 2017

Brasile: Sciopero degli operai Ford contro 364 licenziamenti annunciati dall’azienda automobilistica

Sao Bernardo do campo, Brasile. All’annuncio, dei padroni Ford, di 364 licenziamenti lo scorso mercoledì, venerdì 11 agosto gli operai dello stabilimento hanno risposto incrociando le braccia e bloccando completamente […]

Sao Bernardo do campo, Brasile.

All’annuncio, dei padroni Ford, di 364 licenziamenti lo scorso mercoledì, venerdì 11 agosto gli operai dello stabilimento hanno risposto incrociando le braccia e bloccando completamente il reparto presse.

I dipendenti licenziati rappresentano circa il 10% degli addetti che nello stabilimento ABC è di circa 4000 unità. La Ford ha comunicato la decisione agli operai per telegramma alla vigilia della giornata del papà. La pratica non è nuova, infatti i padroni Ford comunicarono , sempre per telegramma, il licenziamento di 2800 operai alla vigilia del natale 1998 e di altri 795 alla viglia della festa del papà nel 2015.

Il sindacato indipendente CSP-Conlutas condanna totalmente i tagli annunciati dalla Ford riaffermando piena solidarietà agli operai in lotta per difendere il proprio posto di lavoro. La lotta è l’unica strada per opporsi ai licenziamenti e alle politiche antioperaie del governo Temer.

Le confederazioni sindacali nazionali dovrebbero convocare quanto prima un nuovo sciopero generale!

La solidarietà internazionale è fondamentale per fermare il licenziamento degli operai Ford in Brazile.

Comunicato di CSP-Conlutas del 15/8/2017

(Traduzione a cura di MC)

Lascia una risposta