Giornale, Numero 2 del 2 febbraio 2017

LA DEPORTAZIONE DEGLI OPERAI DA POMIGLIANO A CASSINO

Redazione dsi Operai Contro, i sindacaliasti parassiti di FIM-FIOM-UILM hanno accettato il piano di deportazione  della FCA per garantire i profitti dei padroni. In questi giorni i giornali hanno riportato […]

Redazione dsi Operai Contro,

i sindacaliasti parassiti di FIM-FIOM-UILM hanno accettato il piano di deportazione  della FCA per garantire i profitti dei padroni.

In questi giorni i giornali hanno riportato di quanto sono aumentati i profitti della FCA, ma non hanno riportato di quanto è aumentato lo sfruttamento di noi operai. Padroni e sindacalisti vogliono nascondere che i profitti dei padroni non sono nient’altro che estorsione di lavoro non pagato degli schiavi salariati:

In questi giorni i giornali riportano la nuova cassa integrazione a Melfi. I parassiti dei sindacati hanno consegnato i nostri salari all’andamento del mercato. Quando il mercato non tira i padroni scaricano le posssibili perdite e ci mettono in cassa.

La deportazione a Cassino vuol dire che lavoreremo fino a quando il mercato della produzione di Cassino tirerà.

FIM-FIOM-UILM CON L’ACCORDO SULLE DEPORTAZIONI CONDANNANO GLI OPERAI DI TUTTE LE FABBRICHE

FIM- FIOM -UILM ci hanno fatto votare a favore delle deportazioni senza chiarire alcune cose fondamentali. Ne riporto qualcuno:

– La CIG a Pomigliano finirà?

– Il tempo di trasporto sarà considerato tempo di lavoro?

– A quanto dovrebbe ammontare l’indennità di trasferta?

– La deportazione a Cassino sarà a carico della FCA?

– Come avverrà questo trasferimento ? Pullmann, Treno, Auto

– che cosa succederà di noi operai di Pomigliano, quando il mercato delle produzioni di Cassino non tirerà?

– Saremo licenziati? Finiremo nuovamente in CIG?

Non dobbiamo e non possiamo accettare le scelte fatte dal padrone e dai sindacalisti parassiti. Basta ribelliamoci.

Dobbiamo organizzarci

Un operaio di Pomigliano

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.