Giornale, numero 161 del 9 giugno 2016

IL GANGSTER DEL 40%, NON SE NE VA

Redazione di Operai Contro, dopo le elezioni europee per mesi il gangster Renzi aveva rotto con il partito del 40%. In realtà se si calcolavano le percentuali sulla base del […]

Redazione di Operai Contro,

dopo le elezioni europee per mesi il gangster Renzi aveva rotto con il partito del 40%.

In realtà se si calcolavano le percentuali sulla base del numero degli effettivi votanti, il gangster aveva meno del 25%.

Anche oggi la buffonata continua.

Pd, M5S, e tutti gli altri partiti tutti messi assieme hanno meno del 62%. Gli astensionisti da soli sono al 40%.

Ma alla borghesia non importa che votino solo la loro stretta cerchia di parassiti: padroni, politici, amministratori, suore, frati, poliziotti, ecc

Anche io sono convinto che non cacceremo i padroni con le elezioni

Ma c’è una notizia che mi rattrista

Renzi ha dichiarato che anche se perde non va via

Questo gangster non ha vinto nessuna elezione, ,ma è stato nominato dai padroni, da Napolitano, da Bersani

Renzi resta li a distribuire miliardi di euro ai padroni e ai loro parassiti

Un lettore

Lascia una risposta