Giornale, Numero 209 del 7 novembre 2015

RENZI: LA GIORNATA DEI TAGLIAGOLA

Caro Operai Contro, passate le giornate di Ognissanti e dei Defunti, Renzi col decreto salva bilanci, ha varato un altra importante data: il salvacondotto per i soldi sputtanati delle Regioni. […]

Caro Operai Contro,

passate le giornate di Ognissanti e dei Defunti, Renzi col decreto salva bilanci, ha varato un altra importante data: il salvacondotto per i soldi sputtanati delle Regioni.

Renzi concede 30 anni alle Regioni per pagare i debiti. Ladri e taglia gole che han rubato soldi pubblici avranno tutto il tempo per goderseli.

Noi al supermercato non possiamo neanche pagare il giorno dopo, e il panettiere sotto casa quello che “segnava sul libretto” è un antico ricordo, ha chiuso da tempo.

I presidenti delle regioni non si lamentano più dei tagli alla sanità: avranno altri 30 anni per accumulare debiti e a sputtanarsi i soldi dei contribuenti.

Ci sarà sempre il Commissario di turno, nominato dal Renzi di turno, che farà “svaporare” le accuse ai ladri e taglia gole dei soldi pubblici.

I debiti delle Regioni accresceranno il debito pubblico e, in nome del debito pubblico Renzi e i suoi torneranno alla carica con nuovi sacrifici da imporre al “popolino”. Mentre i padroni hanno avuto sgravi fiscali e super ammortamenti per i prossimi investimenti.

Renzi, Renzi, vaffanculo!

Allego la nota del Sole 24 ore. Ciao.

Via libera del governo al «decreto salva-bilanci» delle Regioni

“ Non si tratta della concessione di fondi aggiuntivi, ma i governatori potranno comunque tirare un sospiro di sollievo perché grazie alle nuove norme potranno spalmare in 30 anni l’ammortamento dei debiti contratti”.

 

Lascia una risposta