Giornale, Numero 985 del 12 marzo 2015

VOLANTINI

Il Foglio Bianco Ordine del giorno sul volantinaggio della RSU Piaggio davanti ai cancelli della Continental Posted: 12 Mar 2015 12:16 PM PDT Il Comitato Direttivo della FIOM CGIL di […]

Il Foglio Bianco

Ordine del giorno sul volantinaggio della RSU Piaggio davanti ai cancelli della Continental

Posted: 12 Mar 2015 12:16 PM PDT

Il Comitato Direttivo della FIOM CGIL di Pisa esprime un netto dissenso verso il comportamento tenuto dalla RSU FIOM Piaggio che nei giorni scorsi ha distribuito dei volantini davanti ai cancelli degli stabilimenti della Continental di Fauglia e San Piero a Grado che esprimono giudizi falsi ed infamanti sull’operato dalla FIOM e della RSU FIOM della Continental, colpevoli, secondo quanto sostenuto in questi volantini, di aver firmato un Accordo sulla Solidarietà siglato per “compiacere i Padroni” e per “fare un favore all’Azienda pagato con i soldi dell’INPS”.

Va sottolineato che tali accuse, del tutto false, sono rivolte ad una RSU della FIOM che nel recente rinnovo ha ottenuto il 100% dei consensi,  di fatto rappresentano un attacco a tutta la nostra organizzazione in quanto è paradossale che in molte aziende la FIOMstia sostenendo battaglie per ottenere l’applicazione dei C.d.S. e laddove questi accordi si riescono a firmare, c’è chi vorrebbe scioperare considerandoli strumenti di malaffare e di creazione di esuberi.

Ma la cosa ancor più grave, al di là del merito delle questioni, è che la RSU di un’Azienda delle dimensioni e dell’importanza della Piaggio si permetta di intervenire nelle dinamiche interne di un’altra Azienda di primo piano come la Continental con una leggerezza ed una incompetenza strabilianti, mancando, in questo modo, di rispetto non tanto e non solo verso i delegati della Fiom che quegli Accordi hanno firmato, ma soprattutto, nei confronti della stragrande maggioranza dei lavoratori che quegli accordi hanno sostenuto ed approvati a più riprese!

In Continental il mandato per applicare i Contratti di Solidarietà deriva da un Accordo approvato dal 96% dei lavoratori e che un Ordine del giorno presentato da due delegati Fiom nel corso delle ultime Assemblee nel quale si chiedeva alla RSU e alla FIOM di non firmare l’Accordo sui C.d.S. è stato respinto con una votazione per alzata di mano con soli 26 favorevoli ed oltre 500 contrari, con 6 delle 8 assemblee che hanno respinto l’O.d.g. all’unanimità!

La Democrazia impone a tutti noi di rispettare sempre il giudizio dei lavoratori!

Al fine di rendere più evidente il tentativo di strumentalizzazione da parte della RSU FIOM Piaggio va ricordato che:

1.    Nel volantino distribuito sono stati manipolati dati e numeri al fine di poter sostenere la tesi, purtroppo per noi falsa, che “lo stato di crisi non esiste” in Continental.

2.    Si è affermata la menzogna che con l’uso della CIGO i lavoratori perderebbero soli 24 euro al mese mentre in realtà si parla di diverse centinaia di euro di perdita salariale su base mensile ( la RSUa suo tempo ha elaborato delle tabelle).

3.    E’ stato sostenuto il ribaltamento logico secondo il quale i C.d.S. non sarebbero uno strumento finalizzato al tentativo di evitare i licenziamenti bensì, al contrario, rappresenterebbero proprio la loro causa primaria. Un’assurdità questa del tutto incomprensibile se non fosse chiaro il tentativo di scaricare preventivamente la responsabilità di eventuali futuri licenziamenti sull’operato della RSU Continental.

Questi comportamenti evidenziano una totale incomprensione delle finalità che sono alla base della stipula di un Accordo sui Contratti di Solidarietà e delle dinamiche che li regolano.

D’altronde, siamo di fronte ad una RSU che non ha mai firmato nessun Accordo Sindacale di nessun tipo e che in Piaggio ( unica grande Azienda del centro Italia) negli ultimi anni, a seguito di una condotta massimalista e di deresponsabilizzazione, è divenuta minoranza irrilevante rispetto alle altre sigle sindacali.

Calcinaia, lì 9 Marzo 2015

sottoposto a votazione:

31 favorevoli

13 contrari

4 astenuti

Lascia una risposta