Giornale, Numero 696 del 25 maggio 2014

SPUDORATO SPOT ELETTORALE DI RENZI

la scritta “Renzi” accanto alla voce degli 80 euro di “bonus”. L’hanno trovata in busta paga i circa 700 dipendenti del Comune di Prato. Comune, peraltro, amministrato dal centrodestra. È […]

la scritta “Renzi” accanto alla voce degli 80 euro di “bonus”. L’hanno trovata in busta paga i circa 700 dipendenti del Comune di Prato. Comune, peraltro, amministrato dal centrodestra. È successo l’altro ieri. Ai dipendenti comunali di Prato è arrivata on line la documentazione relativa alla busta paga del mese di maggio con la dicitura “Renzi”, accanto alla voce “Bonus Dl 66/2014” che contiene gli 80 euro ai lavoratori dipendenti (ma che diventeranno massimo 53 a scalare in base alla fascia salariale, col conguaglio di fine anno).

Il Comune di Prato farebbe bene a contrastare il lavoro nero e l’illegalità delle fabbriche dormitorio, molto diffusi sul suo territorio, di cui si ricorderà l’incendio nel quale, senza possibilità di mettersi in salvo, lo scorso dicembre sono bruciati vivi sette operai cinesi e due sono rimasti feriti. Una morte annunciata in un capannone, dove dormivano, mangiavano e lavoravano, proprio a Prato.

Lo spudorato spot elettorale a favore del governo, e in particolare del Partito Democratico, è stato segnalato agli uffici comunali e questi, hanno provveduto a riconsegnare le buste paghe “corrette”, cioè senza il nome di Renzi.

Saluti Bruno Casca

prato

 

Lascia una risposta