Giornale, Numero 662 del 21 aprile 2014

FRANCESCO LA PACE, LA LOTTA CONTRO LA FAME

Una grande folla, almeno 150mila persone, si è radunata in Piazza San Pietro per la messa del giorno di Pasqua, celebrata da papa Francesco. Nel messaggio pasquale Urbi et Orbi il […]

Una grande folla, almeno 150mila persone, si è radunata in Piazza San Pietro per la messa del giorno di Pasqua, celebrata da papa Francesco. Nel messaggio pasquale Urbi et Orbi il Pontefice ha lanciato un forte appello a ‘sconfiggere la piaga della fame’ ed alla pace, con particolare riferimento a Medio Oriente, Ucraina, Siria, Africa e Venezuela.

Siamo sicuri che Francesco, se Gesù gli avesse dato i poteri, ordinerebbe ai suoi sacerdoti di girare tra la folla e distribuire 50 euro a testa.

Altro che le frottole di Renzi sugli 80 euro in busta paga.

Francesco ci stupisce.

E’ tanto buono che in un anno ha stretto le mani e benedetto i peggiori assassini e gangster che girano sulla faccia della terra: da Obama a Renzi

Al termine della benedizione Urbi et Orbi gli auguri di Pasqua sono stati pronunciati dal Pontefice solo in italiano, non più come con i predecessori nelle decine di lingue del mondo.”Rinnovo il mio augurio di Buona Pasqua a tutti voi giunti in questa piazza da ogni parte del mondo”, ha detto il Papa dalla loggia centrale della basilica vaticana. Infine il messaggio anche su Twitter: “Cristo è Risorto! Alleluia!”.

Un lettore

Lascia una risposta