Giornale, Numero 257 del 3 marzo 2013

MARONI COL FILO SPINATO SULLO STOMACO

Caro Direttore Il neoletto governatore della Lombardia, come il suo predecessore Celeste, dotato di filo spinato più che di pelo sullo stomaco, ha distrutto la Lega alleandosi col Pdl per […]

Caro Direttore

Il neoletto governatore della Lombardia, come il suo predecessore Celeste, dotato di filo spinato più che di pelo sullo stomaco, ha distrutto la Lega alleandosi col Pdl per farsi eleggere, ed ora annuncia un pool di esperti per ridisegnare la sanità in Lombardia.

1a considerazione: ma allora a cosa serve l’assessore alla sanità?

2a considerazione: il pool di esperti alzerà i costi della politica che Maroni in campagna elettorale diceva di voler tagliare.

Maroni dichiara di continuare la strada tracciata dal suo predecessore costruendo la Città della salute a Sesto San Giovanni.

3a considerazione: una speculazione edilizia in pieno stile, mentre il san Raffaele annuncia 244 licenziamenti, altri ospedali vengono ridimensionati, ed al personale imposte norme e condizioni di lavoro peggiorative.

Come copertura allo smantellamento di ospedali e centri di cura, Maroni s’è inventato “la medicina a Km zero”.

4a considerazione: Maroni promette la possibilità di curarsi sottocasa, in strutture per lo più a pagamento, per chi se le può permettere.

5a considerazione: Maroni non vede l’ora di varare la nuova giunta, per affondare le mani nel bottino e sostituire degnamente il suo predecessore Formigoni.

6a considerazione. chi ha i soldi potrà curarsi dove vuole, anche sottocasa, gli altri lo prenderanno in quel posto là.

Ciao da Milano

 

Lascia una risposta