Articoli del 4 novembre, 2018

  •  Vendiamo le migliori cipolle del Sahel. Per imparare a piangere più in fretta quando occorre. Vendiamo carne di ottima qualità, troppo cara per le famiglie povere dei quartieri della capitale […]

    Un Paese in vendita. Il Niger nel mercato del Sahel

     Vendiamo le migliori cipolle del Sahel. Per imparare a piangere più in fretta quando occorre. Vendiamo carne di ottima qualità, troppo cara per le famiglie povere dei quartieri della capitale […]

  • IL CASO CIANCIO SANFILIPPO: I GIORNALISTI O LI UCCIDI  O LI COMPRI! I giornalisti sono la categoria che ha subito maggiori perdite per mano dalla mafia: ogni qual volta un […]

    ULTIME DALLA SICILIA

    IL CASO CIANCIO SANFILIPPO: I GIORNALISTI O LI UCCIDI  O LI COMPRI! I giornalisti sono la categoria che ha subito maggiori perdite per mano dalla mafia: ogni qual volta un […]

  • Il signor Di Maio Luigi boccadoro del governo, per avere i voti in Puglia si era impegnato a bloccare la TAP. Ora riconosce pubblicamente che non conosceva le condizioni del […]

    PAROLE A VANVERA

    Il signor Di Maio Luigi boccadoro del governo, per avere i voti in Puglia si era impegnato a bloccare la TAP. Ora riconosce pubblicamente che non conosceva le condizioni del […]

  • Redazione di operai contro, Sessantacinque morti in più nei primi 9 mesi del 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In Italia si registrano meno infortuni sul lavoro, ma aumentano […]

    MENO INCIDENTI PIU’ MORTI

    Redazione di operai contro, Sessantacinque morti in più nei primi 9 mesi del 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In Italia si registrano meno infortuni sul lavoro, ma aumentano […]

  • Redazione di Operai Contro, Sono salite a 12 le vittime per il maltempo in Sicilia Il bilancio più grave vicino a Palermo, dove oggi e domani è stato dichiarato il […]

    MALTEMPO: LE STRAGI

    Redazione di Operai Contro, Sono salite a 12 le vittime per il maltempo in Sicilia Il bilancio più grave vicino a Palermo, dove oggi e domani è stato dichiarato il […]

  • I nuovi padroni dell’ILVA di Taranto portano avanti i 3 mila licenziamenti come d’accordo con Di Maio e i dirigenti sindacali FIM-UILM-FIOM-USB. Chiaramente il padrone si libera dagli operai che […]

    ILVA IL PADRONE SCEGLIE GLI OPERAI DA LICENZIARE

    I nuovi padroni dell’ILVA di Taranto portano avanti i 3 mila licenziamenti come d’accordo con Di Maio e i dirigenti sindacali FIM-UILM-FIOM-USB. Chiaramente il padrone si libera dagli operai che […]