A Genova i precari pagati a 5 euro l’ora

Di Maio ha detto che ha eliminato la povertà grazie al reddito di cittadinanza. Di Maio e Salvini promettono la galera a chi oserà chiedere il reddito di cittadinanza e non è in regola. Presidio dei lavoratori precari del supermercato Carrefour di via Canevari a Genova il 21 dicembre. Una trentina di lavoratori della cooperativa Elpe, che fornisce personale “scaffalista” e di altri settori, hanno manifestato sopratutto per lo scarso salario e per le condizioni di lavoro: “Vengono pagati a cinque eruo l’ora, per un totale di 14 ore alla settimana  senza coperture e garanzie”. Alla settimana prendono un […]

Di Maio ha detto che ha eliminato la povertà grazie al reddito di cittadinanza.

Di Maio e Salvini promettono la galera a chi oserà chiedere il reddito di cittadinanza e non è in regola.

Presidio dei lavoratori precari del supermercato Carrefour di via Canevari a Genova il 21 dicembre. Una trentina di lavoratori della cooperativa Elpe, che fornisce personale “scaffalista” e di altri settori, hanno manifestato sopratutto per lo scarso salario e per le condizioni di lavoro: “Vengono pagati a cinque eruo l’ora, per un totale di 14 ore alla settimana  senza coperture e garanzie”. Alla settimana prendono un salario di 70 € l’ora. In un mese raggiungono 280 €.

Devono stare attenti ad Aprile 2019, se riescono a sopravvivere, se “sgarrano” al posto del reddito di cittadinanza avranno la galera.

In Ungheria Orban, il grande amico di Salvini, costringe gli operai a  400 euro di straordinari l’anno.

In Italia i padroni di Carrefour costringono i precari a lavorare per 280 euro al  mese.

Noi lavoratori precari siamo tutti giovani sotto i 30 anni. Perché non dovremmo seguire l’esempio degli operai francesi?

Un giovane precario

Facebook Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.