Archive for 20 Dicembre, 2018

  • La commissione europea, come espressione del grande capitale industriale e bancario ha messo un freno alle fantasie economiche dei capi della piccola borghesia che sono al governo in Italia. Finite le sfuriate è rimasto il mite Tria, ministro dell’economia a trattare la resa.   Scrivevamo, già da tempo, che ci vuole ben altro per mettere, solo in discussione, gli interessi dei grandi capitali e non potevano certo farlo i Salvini e Di Maio e il loro avvocato Conte. La piccola industria, l’artigianato, di cui sono l’espressione più diretta non può fare a meno del credito delle banche, non può […] 0

    Riportati all’ordine

    La commissione europea, come espressione del grande capitale industriale e bancario ha messo un freno alle fantasie economiche dei capi della piccola borghesia che sono al governo in Italia. Finite le sfuriate è rimasto il mite Tria, ministro dell’economia a trattare la resa.   Scrivevamo, già da tempo, che ci vuole ben altro per mettere, solo in discussione, gli interessi dei grandi capitali e non potevano certo farlo i Salvini e Di Maio e il loro avvocato Conte. La piccola industria, l’artigianato, di cui sono l’espressione più diretta non può fare a meno del credito delle banche, non può […]

    Continue Reading

  • Tariffe INAIL tagliate di un terzo. Nelle tasche dei padroni 600 milioni di euro. L’INAIL avrà la scusa di ridurre le prestazioni sugli infortuni. Gli operai continueranno a rovinarsi la salute lavorando fino alla morte. Sono oltre quattro al giorno, più tre per malattie professionali.   Caro Operai Contro, la manovra finanziaria 2019 del governo Conte, prepara un altro bel regalo per i padroni: non dovranno più versare all’Inail 600 milioni di euro, equivalenti ad un terzo del bilancio Inail, precisamente il 32,72%, come specifica Il Sole 24 ore. Il motivo di questo nuovo regalo ai padroni sarebbe il […] 0

    Risparmiare sulla pelle degli operai

    Tariffe INAIL tagliate di un terzo. Nelle tasche dei padroni 600 milioni di euro. L’INAIL avrà la scusa di ridurre le prestazioni sugli infortuni. Gli operai continueranno a rovinarsi la salute lavorando fino alla morte. Sono oltre quattro al giorno, più tre per malattie professionali.   Caro Operai Contro, la manovra finanziaria 2019 del governo Conte, prepara un altro bel regalo per i padroni: non dovranno più versare all’Inail 600 milioni di euro, equivalenti ad un terzo del bilancio Inail, precisamente il 32,72%, come specifica Il Sole 24 ore. Il motivo di questo nuovo regalo ai padroni sarebbe il […]

    Continue Reading

  • Nel decreto sicurezza ci sono norme che colpiscono occupazioni, blocchi stradali, presidi. Chi mette in atto, per difendersi, queste forme di lotta se non gli operai? In realtà il governo del popolo vuole la galera per gli operai che protestano, ma lo tiene nascosto. “Bene, sono molto contento, giornata memorabile. Sono soddisfatto che sia rimasto qualche reduce di sinistra a ritenere che l’immigrazione clandestina non sia un problema e che la sicurezza sia una cosa di destra, mentre è una cosa di tutti”. Con queste parole Salvini ha commentato la conversione in legge del decreto sulla sicurezza e l’immigrazione […] 0

    Contro i migranti? Contro gli operai.

    Nel decreto sicurezza ci sono norme che colpiscono occupazioni, blocchi stradali, presidi. Chi mette in atto, per difendersi, queste forme di lotta se non gli operai? In realtà il governo del popolo vuole la galera per gli operai che protestano, ma lo tiene nascosto. “Bene, sono molto contento, giornata memorabile. Sono soddisfatto che sia rimasto qualche reduce di sinistra a ritenere che l’immigrazione clandestina non sia un problema e che la sicurezza sia una cosa di destra, mentre è una cosa di tutti”. Con queste parole Salvini ha commentato la conversione in legge del decreto sulla sicurezza e l’immigrazione […]

    Continue Reading

  • Data per superata inventando segni di ripresa, mettendo in atto ogni tentativo finanziario speculativo per superarla si ripresenta oggi come un pericolo immanente dell’economia mondiale. Per noi sia la benvenuta, è la crisi del loro sistema di sfruttamento degli operai che non regge più 4 – LO SPETTRO DELLA CRISI Facebook Comments 0

    Lo spettro della crisi

    Data per superata inventando segni di ripresa, mettendo in atto ogni tentativo finanziario speculativo per superarla si ripresenta oggi come un pericolo immanente dell’economia mondiale. Per noi sia la benvenuta, è la crisi del loro sistema di sfruttamento degli operai che non regge più 4 – LO SPETTRO DELLA CRISI Facebook Comments

    Continue Reading

  • Filtrano notizie di sommovimenti fra gli operai in Cina. Sindacati indipendenti si vanno formando e gestiscono lotte imponenti. Studenti che in nome del marxismo intervengono nelle fabbriche. Il regime dei nuovi capitalisti reagisce con i soliti strumenti polizia e tribunali.   Il 18 dicembre, il presidente cinese Xi Jinping, segretario del partito comunista cinese e presidente della repubblica popolare cinese, nella grande sala del popolo in Piazza Tienanmen, ha celebrato, difronte al partito, i 40 anni dell’era delle riforme iniziata 40 anni fa da Deng Xiaoping. Nel racconto di Xi Jinping: la Cina ha compiuto un “miracolo [grazie a] […] 0

    Cina. L’esercito operaio più numeroso del mondo è in marcia

    Filtrano notizie di sommovimenti fra gli operai in Cina. Sindacati indipendenti si vanno formando e gestiscono lotte imponenti. Studenti che in nome del marxismo intervengono nelle fabbriche. Il regime dei nuovi capitalisti reagisce con i soliti strumenti polizia e tribunali.   Il 18 dicembre, il presidente cinese Xi Jinping, segretario del partito comunista cinese e presidente della repubblica popolare cinese, nella grande sala del popolo in Piazza Tienanmen, ha celebrato, difronte al partito, i 40 anni dell’era delle riforme iniziata 40 anni fa da Deng Xiaoping. Nel racconto di Xi Jinping: la Cina ha compiuto un “miracolo [grazie a] […]

    Continue Reading