Archive for 10 Gennaio, 2018

  • Cento anni dalla Rivoluzione russa, ognuno la racconta secondo i propri interessi di classe. I ricchi la maledicono, gli storici borghesi la reinterpretano come un colpo di stato di un uomo, di un partito. A chi vive di nostalgia basta uno sventolio di bandiere. Per noi è stata la presa del potere da parte degli operai. Per l’occasione abbiamo prodotto un opuscolo di 85 pagine in formato A5: “Il giorno che gli operai presero il potere” “Decreti attuativi della rivoluzione russa” Qui allegate potete trovare le prime 10 pagine che ne spiega il contenuto. L’opuscolo ha un prezzo di […] 0

    IL GIORNO CHE GLI OPERAI PRESERO IL POTERE

    Cento anni dalla Rivoluzione russa, ognuno la racconta secondo i propri interessi di classe. I ricchi la maledicono, gli storici borghesi la reinterpretano come un colpo di stato di un uomo, di un partito. A chi vive di nostalgia basta uno sventolio di bandiere. Per noi è stata la presa del potere da parte degli operai. Per l’occasione abbiamo prodotto un opuscolo di 85 pagine in formato A5: “Il giorno che gli operai presero il potere” “Decreti attuativi della rivoluzione russa” Qui allegate potete trovare le prime 10 pagine che ne spiega il contenuto. L’opuscolo ha un prezzo di […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, Renzi sbandiera l’aumento degli occupati e benda gli occhi davanti all’occupazione che nel 2016 è risalita ai livelli del 2008, ( contando come occupati anche chi ha lavorato una sola settimana) ma ha visto crollare il monte salari. Con i contratti usa e getta il monte ore lavorate è sceso di1,1 miliardi (-5 per cento). Infatti, sebbene quella dell’Istat sia la media del pollo di Trilussa, è indicativo il dato che nel 2016 pur essendoci gli stessi occupati del 2008, il monte ore complessivamente lavorato sia diminuito di oltre 1,1 miliardi (-5 per cento) e nessun […] 0

    Renzi conta gli occupati ma non vede il crollo del monte salari

    Caro Operai Contro, Renzi sbandiera l’aumento degli occupati e benda gli occhi davanti all’occupazione che nel 2016 è risalita ai livelli del 2008, ( contando come occupati anche chi ha lavorato una sola settimana) ma ha visto crollare il monte salari. Con i contratti usa e getta il monte ore lavorate è sceso di1,1 miliardi (-5 per cento). Infatti, sebbene quella dell’Istat sia la media del pollo di Trilussa, è indicativo il dato che nel 2016 pur essendoci gli stessi occupati del 2008, il monte ore complessivamente lavorato sia diminuito di oltre 1,1 miliardi (-5 per cento) e nessun […]

    Continue Reading