Archive for 21 Dicembre, 2017

  • Redazione di Operai Contro, in Italia si può assassinare gli operai. La magistratura assolve sempre i padroni ei loro servi. Claudio Dal Pozzo e Giovanni Boccini erano stati condannati a 4 anni con rito abbreviato e poi assolti nel processo di secondo grado. La Cassazione ha confermato la scelta della Corte d’Appello: “Il fatto non costituisce reato”. L’Osservatorio amianto: “Mille decessi, decine di casi ogni anno, zero colpevoli” Un operaio dal fattoquotidiano Assoluzione definitiva i due ex consiglieri di amministrazione della Fibronit di Broni, Claudio Dal Pozzo e Giovanni Boccini, finiti sotto processo per omicidio colposo per la lavorazione […] 0

    Amianto, assoluzione definitiva per due ex manager della Fibronit di Broni

    Redazione di Operai Contro, in Italia si può assassinare gli operai. La magistratura assolve sempre i padroni ei loro servi. Claudio Dal Pozzo e Giovanni Boccini erano stati condannati a 4 anni con rito abbreviato e poi assolti nel processo di secondo grado. La Cassazione ha confermato la scelta della Corte d’Appello: “Il fatto non costituisce reato”. L’Osservatorio amianto: “Mille decessi, decine di casi ogni anno, zero colpevoli” Un operaio dal fattoquotidiano Assoluzione definitiva i due ex consiglieri di amministrazione della Fibronit di Broni, Claudio Dal Pozzo e Giovanni Boccini, finiti sotto processo per omicidio colposo per la lavorazione […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, senza il sostegno del partito Operaio, noi dannati dell’ILVA siamo nelle mani dei padroni, del governo e dei sindacati loro complici e servi. Per anni il governo, politici e i sindacati sono stati complici di Riva. Noi operai dell’ILVA di taranto siamo stati costretti a lavorare con la morte sulle spalle. Centinaia di operai sono stati uccisi. I nostri figli e mogli sono morti di tumore. I sindacati negli ultimi anni hanno concesso la cassa integrazione per più di 5000 operai e gli altri costretti a lavorare con ritmi  terribili Decine di volte i tribunali […] 0

    IL SOLITO RICATTO AGLI OPERAI DELL’ILVA E’ INIZIATO

    Redazione di Operai Contro, senza il sostegno del partito Operaio, noi dannati dell’ILVA siamo nelle mani dei padroni, del governo e dei sindacati loro complici e servi. Per anni il governo, politici e i sindacati sono stati complici di Riva. Noi operai dell’ILVA di taranto siamo stati costretti a lavorare con la morte sulle spalle. Centinaia di operai sono stati uccisi. I nostri figli e mogli sono morti di tumore. I sindacati negli ultimi anni hanno concesso la cassa integrazione per più di 5000 operai e gli altri costretti a lavorare con ritmi  terribili Decine di volte i tribunali […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, dopo le trattative nei giorni scorsi in azienda per il rinnovo del contratto integrativo, le parti avevano fissato per ieri un incontro in prefettura a Piacenza. Un incontro al quale Amazon non si è presentata e gli operai hanno dato una prima risposta con due ore di sciopero. Amazon vuole tirare le trattative all’infinito, sperando di indebolire la determinazione degli operai che sono in mobilitazione da alcune settimane ed ora: “non escludono a questo punto scioperi e blocchi dei mezzi come successiva forma di lotta”. Operai di Amazon, resistete nel portare avanti con la lotta le […] 0

    Nuovo sciopero Amazon: l’azienda non vuole il rinnovo del contratto integrativo

    Caro Operai Contro, dopo le trattative nei giorni scorsi in azienda per il rinnovo del contratto integrativo, le parti avevano fissato per ieri un incontro in prefettura a Piacenza. Un incontro al quale Amazon non si è presentata e gli operai hanno dato una prima risposta con due ore di sciopero. Amazon vuole tirare le trattative all’infinito, sperando di indebolire la determinazione degli operai che sono in mobilitazione da alcune settimane ed ora: “non escludono a questo punto scioperi e blocchi dei mezzi come successiva forma di lotta”. Operai di Amazon, resistete nel portare avanti con la lotta le […]

    Continue Reading

  • Il Foglio Bianco Duri scontri a Buenos Aires, in Argentina, tra la polizia e i manifestanti scesi in piazza per protestare contro la riforma pensionistica. Il disegno di legge proposto dal governo del presidente Mauricio Macri punta a tagliare le pensioni, modificandone l’aumento semestrale legato all’inflazione, al fine di ridurre il deficit fiscale. L’Osservatorio sul debito sociale dell’Università Cattolica di Buenos Aires ha diffuso nei giorni scorsi dati allarmanti: i poveri sono il 31,4% della popolazione e il 48,4% dei minori di 14 anni vive in famiglie povere. Praticamente un terzo della popolazione argentina si trova in condizione di […] 0

    Manifestazioni e scontri a Buenos Aires contro la riforma delle pensioni

    Il Foglio Bianco Duri scontri a Buenos Aires, in Argentina, tra la polizia e i manifestanti scesi in piazza per protestare contro la riforma pensionistica. Il disegno di legge proposto dal governo del presidente Mauricio Macri punta a tagliare le pensioni, modificandone l’aumento semestrale legato all’inflazione, al fine di ridurre il deficit fiscale. L’Osservatorio sul debito sociale dell’Università Cattolica di Buenos Aires ha diffuso nei giorni scorsi dati allarmanti: i poveri sono il 31,4% della popolazione e il 48,4% dei minori di 14 anni vive in famiglie povere. Praticamente un terzo della popolazione argentina si trova in condizione di […]

    Continue Reading