Gentiloni invia truppe in Niger per la rapina imperialista

Caro Operai Contro, il governo Gentiloni invia 470 militari e 130 veicoli di guerra in Niger per difendere in armi la rapina imperialista di petrolio da parte dell’Eni. Prima dello scioglimento delle Camere per le elezioni, il governo dei padroni Gentiloni, si preoccupa di assicurare anche nei prossimi mesi la copertura militare alla rapina imperialista in Niger. Saluti da un affezionato lettore   Invio un estratto dall’articolo: “Gentiloni il rappresentante dell’imperialismo italiano” pubblicato su Operai Contro del 5 dicembre 2017. “Stati uniti e Unione europea vedono i loro interessi minacciati da movimenti armati, come quello dei «Niger Delta Avengers» […]
Condividi:

Caro Operai Contro,

il governo Gentiloni invia 470 militari e 130 veicoli di guerra in Niger per difendere in armi la rapina imperialista di petrolio da parte dell’Eni. Prima dello scioglimento delle Camere per le elezioni, il governo dei padroni Gentiloni, si preoccupa di assicurare anche nei prossimi mesi la copertura militare alla rapina imperialista in Niger.

Saluti da un affezionato lettore

 

Invio un estratto dall’articolo: “Gentiloni il rappresentante dell’imperialismo italiano” pubblicato su Operai Contro del 5 dicembre 2017.

“Stati uniti e Unione europea vedono i loro interessi minacciati da movimenti armati, come quello dei «Niger Delta Avengers» che attaccano gli impianti della statunitense Shell e di altre compagnie petrolifere tra cui l’Eni, responsabili del disastro ambientale e sociale nel delta del Niger”.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.