IL GIORNO CHE GLI OPERAI PRESERO IL POTERE

Cento anni dalla Rivoluzione russa, ognuno la racconta secondo i propri interessi di classe. I ricchi la maledicono, gli storici borghesi la reinterpretano come un colpo di stato di un uomo, di un partito. A chi vive di nostalgia basta uno sventolio di bandiere. Per noi è stata la presa del potere da parte degli operai. Per l’occasione abbiamo prodotto un opuscolo di 85 pagine in formato A5: “Il giorno che gli operai presero il potere” “Decreti attuativi della rivoluzione russa” Qui allegate potete trovare le prime 10 pagine che ne spiega il contenuto. L’opuscolo ha un prezzo di […]
Condividi:

Cento anni dalla Rivoluzione russa, ognuno la racconta secondo i propri interessi di classe. I ricchi la maledicono, gli storici borghesi la reinterpretano come un colpo di stato di un uomo, di un partito. A chi vive di nostalgia basta uno sventolio di bandiere.

Per noi è stata la presa del potere da parte degli operai.

Per l’occasione abbiamo prodotto un opuscolo di 85 pagine in formato A5:

Il giorno che gli operai presero il potere”

Decreti attuativi della rivoluzione russa”

Qui allegate potete trovare le prime 10 pagine che ne spiega il contenuto. L’opuscolo ha un prezzo di copertina di 2 € e avrà una distribuzione militante, ma può essere richiesta una spedizione postale inviando una mail a info@operaicontro.it

 

cop centenario

 

Centenario-p3-10

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.