Archive for 29 Dicembre, 2015

  • Redazione,. mio padre è di Troia (provincia di Foggia)  mi dice di stare tranquillo. Lui per vivere partì nel lontano 1962 per Torino. Trovò lavoro alla Fiat Mirafiori alla linea di montaggio porta 1. Poi nel 1985 è tornato. Mi dice di stare tranquillo perché sono fortunato, ho il lavoro tra andata e ritorno a due ore da Troia. Sono uno dei giovani assunti quest’anno e non mi sento affatto fortunato. La FCA ci succhia la vita. In meno di dieci anni saremo dei rottami, sempre che resistiamo. I sindacati in fabbrica  non fanno che eòlogiare Marchionne. A mio […] 0

    FCA DI SAN NICOLA DI MELFI: VOGLIONO DISTRUGGERE LA MIGLIORE GIOVENTU’

    Redazione,. mio padre è di Troia (provincia di Foggia)  mi dice di stare tranquillo. Lui per vivere partì nel lontano 1962 per Torino. Trovò lavoro alla Fiat Mirafiori alla linea di montaggio porta 1. Poi nel 1985 è tornato. Mi dice di stare tranquillo perché sono fortunato, ho il lavoro tra andata e ritorno a due ore da Troia. Sono uno dei giovani assunti quest’anno e non mi sento affatto fortunato. La FCA ci succhia la vita. In meno di dieci anni saremo dei rottami, sempre che resistiamo. I sindacati in fabbrica  non fanno che eòlogiare Marchionne. A mio […]

    Continue Reading

  • da Wikipedia.org Guerra Italo-turca e sue conseguenze  Penitenziario delle isole Tremiti, distribuzione del pane Il 23 ottobre 1911, nel corso della battaglia di Sciara Sciatt per la conquista di Tripoli, due compagnie di bersaglieri italiani, composte da circa 290 uomini, furono accerchiate e, dopo la resa, annientate nei pressi del cimitero di Rebab dai militari ottomani e irregolari libici. Quando i bersaglieri italiani riconquistarono l’area del cimitero scoprirono che quasi tutti i prigionieri erano stati trucidati, secondo la relazione ufficiale italiana “molti erano stati accecati, decapitati, crocifissi, sviscerati, bruciati vivi o tagliati a pezzi“[6]. Analogo resoconto fu fatto dal […] 0

    LA CONQUISTA DELLA LIBIA

    da Wikipedia.org Guerra Italo-turca e sue conseguenze  Penitenziario delle isole Tremiti, distribuzione del pane Il 23 ottobre 1911, nel corso della battaglia di Sciara Sciatt per la conquista di Tripoli, due compagnie di bersaglieri italiani, composte da circa 290 uomini, furono accerchiate e, dopo la resa, annientate nei pressi del cimitero di Rebab dai militari ottomani e irregolari libici. Quando i bersaglieri italiani riconquistarono l’area del cimitero scoprirono che quasi tutti i prigionieri erano stati trucidati, secondo la relazione ufficiale italiana “molti erano stati accecati, decapitati, crocifissi, sviscerati, bruciati vivi o tagliati a pezzi“[6]. Analogo resoconto fu fatto dal […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, «La nuova Libia potrà contare sul deciso sostegno che l’Italia, in coordinamento con la comunità internazionale, intende assicurare per la riabilitazione dei servizi essenziali, la creazione di premesse per lo sviluppo economico e per la stabilizzazione del Paese». È quanto ha assicurato il premier Matteo Renzi nell’incontro a Palazzo Chigi con il primo ministro libico Fayez Al-Serraj. I Libici devono prepararsi. Le bombe al gas sulla popolazione civile, usate da Mussolini, saranno sostituite da moderne bombe. I ribelli ai padroni italiani, saranno giustiziati sul posto come terroristi L’ENI è felice Un operaio Libico   http://www.ilpost.it/2015/04/08/eni-libia/ […] 0

    LIBIA: I PADRONI ITALIANI ALLA RICONQUISTA DELLA COLONIA

    Redazione di Operai Contro, «La nuova Libia potrà contare sul deciso sostegno che l’Italia, in coordinamento con la comunità internazionale, intende assicurare per la riabilitazione dei servizi essenziali, la creazione di premesse per lo sviluppo economico e per la stabilizzazione del Paese». È quanto ha assicurato il premier Matteo Renzi nell’incontro a Palazzo Chigi con il primo ministro libico Fayez Al-Serraj. I Libici devono prepararsi. Le bombe al gas sulla popolazione civile, usate da Mussolini, saranno sostituite da moderne bombe. I ribelli ai padroni italiani, saranno giustiziati sul posto come terroristi L’ENI è felice Un operaio Libico   http://www.ilpost.it/2015/04/08/eni-libia/ […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, il padre del ministro Boschi è un uomo onesto. Lo garantisce la figlia. Renzi ha dimenticato di citare nelle grandi conquiste del suo governo, il salvataggio dei banchieri e delle banche e l’inculata ai risparmiatori. Un Toscano di Pisa dal fatto quotidiano “Ladri, ladri”! Con questo grido un gruppo di risparmiatori truffati da Banca Etruria in protesta ad Arezzo ha cercato di entrare dentro la sede centrale dell’istituto dopo aver colpito con i pugni più volte la porta a vetri d’ingresso. Alcuni hanno quindi provato a forzare anche il secondo accesso dopo aver guadagnato l’atrio, ma non […] 0

    LADRI, LADRI

    Redazione di Operai Contro, il padre del ministro Boschi è un uomo onesto. Lo garantisce la figlia. Renzi ha dimenticato di citare nelle grandi conquiste del suo governo, il salvataggio dei banchieri e delle banche e l’inculata ai risparmiatori. Un Toscano di Pisa dal fatto quotidiano “Ladri, ladri”! Con questo grido un gruppo di risparmiatori truffati da Banca Etruria in protesta ad Arezzo ha cercato di entrare dentro la sede centrale dell’istituto dopo aver colpito con i pugni più volte la porta a vetri d’ingresso. Alcuni hanno quindi provato a forzare anche il secondo accesso dopo aver guadagnato l’atrio, ma non […]

    Continue Reading

  • Cara Redazione, Renzi è in piena sintonia con la riforma Fornero. Nonostante i sette milioni di disoccupati, dal 2016 le donne lavoreranno 22 mesi in più, con gli scaglioni previsti dalla legge Fornero, che ovviamente vanno bene anche a Renzi, maestro di stangate agli operai, ai lavoratori e pensionati degli strati bassi. Renzi, vaffanculo! Saluti da un lettore L’articolo della Stampa Stangata in arrivo nel 2016 sull’età di accesso alla pensione e sull’importo dell’assegno calcolato con il metodo contributivo. La Legge di Stabilità limita infatti gli interventi sul settore solo ad aspetti marginali per quanto riguarda l’età di uscita […] 0

    PENSIONI: UN’ALTRA STANGATA

    Cara Redazione, Renzi è in piena sintonia con la riforma Fornero. Nonostante i sette milioni di disoccupati, dal 2016 le donne lavoreranno 22 mesi in più, con gli scaglioni previsti dalla legge Fornero, che ovviamente vanno bene anche a Renzi, maestro di stangate agli operai, ai lavoratori e pensionati degli strati bassi. Renzi, vaffanculo! Saluti da un lettore L’articolo della Stampa Stangata in arrivo nel 2016 sull’età di accesso alla pensione e sull’importo dell’assegno calcolato con il metodo contributivo. La Legge di Stabilità limita infatti gli interventi sul settore solo ad aspetti marginali per quanto riguarda l’età di uscita […]

    Continue Reading