Archive for 7 Dicembre, 2015

  • Redazione di Operai Contro, i democratici, pacifici cittadini europei non hanno accolto la proposta di fare un minuto di silenzio per le stragi di donne e bambini dei bombardamenti USA, RUSSI, FRANCESI, INGLESI, TEDESCHI E TURCHI. Non trovo niente di strano nel fare un minuto di silenzio per la popolazione civile mussulmana, che i bombardamenti dei civili padroni occidentali massacrano Scrivevo che in Italia i cosi detti gruppuscoli della sinistra e i loro così detti intellettuali sono al servizio della borghesia occidentale. E’ vero questi delinquenti si sono specializzati nell’oppressione degli operai e non gliene frega niente di ciò […] 0

    UN MINUTO DI SILENZIO PER LE STRAGI DI DONNE E BAMBINI DEI BOMBARDAMENTI USA, RUSSI, FRANCESI, INGLESI , TEDESCHI E TURCHI

    Redazione di Operai Contro, i democratici, pacifici cittadini europei non hanno accolto la proposta di fare un minuto di silenzio per le stragi di donne e bambini dei bombardamenti USA, RUSSI, FRANCESI, INGLESI, TEDESCHI E TURCHI. Non trovo niente di strano nel fare un minuto di silenzio per la popolazione civile mussulmana, che i bombardamenti dei civili padroni occidentali massacrano Scrivevo che in Italia i cosi detti gruppuscoli della sinistra e i loro così detti intellettuali sono al servizio della borghesia occidentale. E’ vero questi delinquenti si sono specializzati nell’oppressione degli operai e non gliene frega niente di ciò […]

    Continue Reading

  • Redazione,  Di nuovo complimenti a struttura e sovrastruttura per la solerzia repressiva. il proletariato viaggia velocemente verso dinamiche da fase pre-bellica, ove l’esercito industriale di riserva deve essere sfoltito nei numeri, subendo la repressione armata sui propri corpi. oggi sfollati da stabili abbandonati che sarebbero stati di nuovo resi agibili da chi di una casa ne ha bisogno. domani sbattuti in trincea per le guerre di conquista dei padroni, come carne da cannone per il capitale.L’unica via è l’organizzazione indipendente degli operai. Ti allego comunicati di Social Log Bologna. Saluti, M-L “Ancora una volta, come nel caso dell’Ex-Telecom, migliaia […] 0

    BOLOGNA: POLIZIA CARICA DI NUOVO OCCUPANTI DI CASE

    Redazione,  Di nuovo complimenti a struttura e sovrastruttura per la solerzia repressiva. il proletariato viaggia velocemente verso dinamiche da fase pre-bellica, ove l’esercito industriale di riserva deve essere sfoltito nei numeri, subendo la repressione armata sui propri corpi. oggi sfollati da stabili abbandonati che sarebbero stati di nuovo resi agibili da chi di una casa ne ha bisogno. domani sbattuti in trincea per le guerre di conquista dei padroni, come carne da cannone per il capitale.L’unica via è l’organizzazione indipendente degli operai. Ti allego comunicati di Social Log Bologna. Saluti, M-L “Ancora una volta, come nel caso dell’Ex-Telecom, migliaia […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, ho denunciato più volte che politici e amministratori di tutti i partiti si sono mangiati le ferrovie del Sud-Est. In Puglia dopo Bari il trasporto ferroviario e autobus sostitutivo finisce. 1300 lavoratori sono a rischio licenziamento. Nessun forchettone da FI al Pd è mai finito in galera. Dopo Bari o hai la macchina o vai a piedi Vi invio un articolo Un leccese  Nemmeno un miracolo salverebbe un’impresa che ha 1.300 dipendenti e 1.400 cause di lavoro. Così per stabilire che non c’è altra strada se non il commissariamento, al nuovo presidente delle Ferrovie Sud […] 0

    FERROVIE DEL SUD- EST

    Redazione di Operai Contro, ho denunciato più volte che politici e amministratori di tutti i partiti si sono mangiati le ferrovie del Sud-Est. In Puglia dopo Bari il trasporto ferroviario e autobus sostitutivo finisce. 1300 lavoratori sono a rischio licenziamento. Nessun forchettone da FI al Pd è mai finito in galera. Dopo Bari o hai la macchina o vai a piedi Vi invio un articolo Un leccese  Nemmeno un miracolo salverebbe un’impresa che ha 1.300 dipendenti e 1.400 cause di lavoro. Così per stabilire che non c’è altra strada se non il commissariamento, al nuovo presidente delle Ferrovie Sud […]

    Continue Reading

  • dal Corriere Il primo turno delle elezioni regionali francesi ha visto la vittoria dell’estrema destra davanti alla coalizione di centrodestra. Al 90% dei voti scrutinati, il Front National ottiene il 28,89, L’Union de la Droite – cioè i Repubblicani, le liste dell’ex presidente Nicolas Sarkozy di destra e centro unite – il 26,86% e i socialisti dell’attuale presidente François Hollande il 23,04. I dati regionali Il Front National risulta in testa in sei regioni su tredici: in particolare nella regione Nord-Pas-de-Calais-Picardia Marine Le Pen prende il 40,64; Marion Maréchal Le Pen, candidata in Provenza-Alpi-Costa Azzurra, otterrebbe invece il 41,26% […] 0

    Francia, elezioni regionali: Front National primo partito, crollo dei socialisti.

    dal Corriere Il primo turno delle elezioni regionali francesi ha visto la vittoria dell’estrema destra davanti alla coalizione di centrodestra. Al 90% dei voti scrutinati, il Front National ottiene il 28,89, L’Union de la Droite – cioè i Repubblicani, le liste dell’ex presidente Nicolas Sarkozy di destra e centro unite – il 26,86% e i socialisti dell’attuale presidente François Hollande il 23,04. I dati regionali Il Front National risulta in testa in sei regioni su tredici: in particolare nella regione Nord-Pas-de-Calais-Picardia Marine Le Pen prende il 40,64; Marion Maréchal Le Pen, candidata in Provenza-Alpi-Costa Azzurra, otterrebbe invece il 41,26% […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, neanche un voto favorevole, 33 voti contrari, 28 astenuti, 93 non hanno partecipato all’assemblea, compresi gli assenti per ferie, permessi, malattia. Respinto il contratto della miseria! Una lezione di dignità operaia, dalla quale c’è da imparare. Si può fare! Come diceva un cinese nel secolo scorso: “Osare lottare, osare vincere!”. Cosa hanno vinto questi operai? Hanno vinto di continuare a tenere la testa alta in fabbrica, non sottomettersi ad un contratto capestro. Nella cementeria di Calusco c’è una mina vagante: questi operai potrebbero in ogni momento aprire un contenzioso, oppure una vera e propria vertenza, sui […] 0

    Italcementi Calusco: gli operai bocciano il contratto del cemento

    Caro Operai Contro, neanche un voto favorevole, 33 voti contrari, 28 astenuti, 93 non hanno partecipato all’assemblea, compresi gli assenti per ferie, permessi, malattia. Respinto il contratto della miseria! Una lezione di dignità operaia, dalla quale c’è da imparare. Si può fare! Come diceva un cinese nel secolo scorso: “Osare lottare, osare vincere!”. Cosa hanno vinto questi operai? Hanno vinto di continuare a tenere la testa alta in fabbrica, non sottomettersi ad un contratto capestro. Nella cementeria di Calusco c’è una mina vagante: questi operai potrebbero in ogni momento aprire un contenzioso, oppure una vera e propria vertenza, sui […]

    Continue Reading

  • Redazione, Sesto giorno di sciopero delle operaie delle pulizie in appalto con la cooperativa presso Holiday Inn Express di Bologna Fiera.Anche oggi si lotta con cacerolazo nel piazzale dell’hotel insieme a tante e tanti solidali tra cui Social Log Bologna, Laboratorio Crash e Si Cobas Pavia ; abbiamo nuovamente denunciato il ricatto del consorzio cooperativo, capace di portare una nuova cooperativa con 150 euro di capitale sociale e finto contratto di lavoro UGLTerziario (in)disciplinato dal jobs act dei gangster Renzi-Poletti o PD-LEGACOOP che dir si voglia. Dopo un’intera settimana consecutiva di proteste portate fino ai tavoli della colazione e del pranzo dell’albergo, le operaie […] 0

    BOLOGNA: SESTO GIORNO DI SCIOPERO HOLIDAY INN

    Redazione, Sesto giorno di sciopero delle operaie delle pulizie in appalto con la cooperativa presso Holiday Inn Express di Bologna Fiera.Anche oggi si lotta con cacerolazo nel piazzale dell’hotel insieme a tante e tanti solidali tra cui Social Log Bologna, Laboratorio Crash e Si Cobas Pavia ; abbiamo nuovamente denunciato il ricatto del consorzio cooperativo, capace di portare una nuova cooperativa con 150 euro di capitale sociale e finto contratto di lavoro UGLTerziario (in)disciplinato dal jobs act dei gangster Renzi-Poletti o PD-LEGACOOP che dir si voglia. Dopo un’intera settimana consecutiva di proteste portate fino ai tavoli della colazione e del pranzo dell’albergo, le operaie […]

    Continue Reading