Archive for 21 Marzo, 2015

  • Il sottosegretario all’Interno Gianpiero Bocci è stato accolto da dure contestazioni aReggio Calabria dove ieri pomeriggio ha inaugurato la nuova caserma dei vigili del fuoco. Mentre il rappresentante del governo Renzi era intento a tagliare il nastro della struttura, fuori centinaia di precari dei vigili del fuoco hanno protestato con i fumogeni chiedendo di essere stabilizzati. Si tratta di pompieri alcuni dei quali da oltre 30 anninon sono mai stati assunti a tempo indeterminato dal ministero dell’Interno che ha deciso di stabilizzare solo tremila vigili su oltre 40mila precari in tutta Italia. Gli altri saranno trasformati in volontari che […] 0

    REGGIO CALABRIA: VIGILI DEL FUOCO CONTRO RENZI

    Il sottosegretario all’Interno Gianpiero Bocci è stato accolto da dure contestazioni aReggio Calabria dove ieri pomeriggio ha inaugurato la nuova caserma dei vigili del fuoco. Mentre il rappresentante del governo Renzi era intento a tagliare il nastro della struttura, fuori centinaia di precari dei vigili del fuoco hanno protestato con i fumogeni chiedendo di essere stabilizzati. Si tratta di pompieri alcuni dei quali da oltre 30 anninon sono mai stati assunti a tempo indeterminato dal ministero dell’Interno che ha deciso di stabilizzare solo tremila vigili su oltre 40mila precari in tutta Italia. Gli altri saranno trasformati in volontari che […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, i giornalisti leccaculo dei padroni, sono sempre pronti a parlare di crimini contro l’umanità. Questa volta in Libia non sono crimini contro l’umanità, ma la democratica lotta dei padroni  per la democrazia. Il capo di Stato maggiore del fantomatico Esercito nazionale libico, Abdel Razek Al-Nazouri, sta bombardando con i cannoni e gli aerei che gli sono stati forniti dai padroni italiani, la popolazione civile di Tripoli. E’ una strage di donne e bambini E’ una strage dei padroni italiani. Ma da Tripoli per ora un portavoce di Fajr Libya ha smentito che i mercenari dei padroni siano sul […] 0

    TRIPOLI, L’ASSASSINO AL SERVIZIO DEI PADRONI FA STRAGE DI CIVILI

    Redazione di operai Contro, i giornalisti leccaculo dei padroni, sono sempre pronti a parlare di crimini contro l’umanità. Questa volta in Libia non sono crimini contro l’umanità, ma la democratica lotta dei padroni  per la democrazia. Il capo di Stato maggiore del fantomatico Esercito nazionale libico, Abdel Razek Al-Nazouri, sta bombardando con i cannoni e gli aerei che gli sono stati forniti dai padroni italiani, la popolazione civile di Tripoli. E’ una strage di donne e bambini E’ una strage dei padroni italiani. Ma da Tripoli per ora un portavoce di Fajr Libya ha smentito che i mercenari dei padroni siano sul […]

    Continue Reading

  •   “Non è pensabile che un’intera campata possa crollare. Non si può lasciare la vita su un cantiere”. A parlare è Gabriel Miholca, fratello di Adrian, l’operaio romeno di 25 anni morto il 2 marzo sul lavoro, dopo il crollo di un pezzo di viadotto Italia a Laino Borgo (Cosenza) dell’autostrada A3 Salerno – Reggio Calabria. Per Adrian, lavorare su quel cantiere “serviva a mettere dei soldi da parte per costruire casa in Romania, dove vive la sua fidanzata”. Il direttore generale dei lavori del lotto su cui stava lavorando Adrian è Stefano Perotti, che insieme a Ercole Incalza, […] 0

    Grandi opere, fratello operaio morto sull’A3: ‘Non è pensabile che un viadotto crolli così’

      “Non è pensabile che un’intera campata possa crollare. Non si può lasciare la vita su un cantiere”. A parlare è Gabriel Miholca, fratello di Adrian, l’operaio romeno di 25 anni morto il 2 marzo sul lavoro, dopo il crollo di un pezzo di viadotto Italia a Laino Borgo (Cosenza) dell’autostrada A3 Salerno – Reggio Calabria. Per Adrian, lavorare su quel cantiere “serviva a mettere dei soldi da parte per costruire casa in Romania, dove vive la sua fidanzata”. Il direttore generale dei lavori del lotto su cui stava lavorando Adrian è Stefano Perotti, che insieme a Ercole Incalza, […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai contro. A Latina la polizia ha fatto una retata in tribunale. Tanto rumore per nulla. Dovessero fare retate ogni volta che i tribunali assolvono i padroni che assassinano gli operai sarebbe un bel casino Ogni tanto una retata così per far vedere Un operaio di Latina Orologi, gioielli, viaggi e mazzette alla vecchia maniera. Per un totale di un milione di euro. Questo era il prezzo – ricostruito dalla Procura di Perugia – per aggiustare i fallimenti davanti ad un giudice di Latina, Antonio Lollo, arrestato venerdì dalla squadra mobile, insieme ad altre sette persone. “Volevo […] 0

    RETATA IN TRIBUNALE

    Redazione di Operai contro. A Latina la polizia ha fatto una retata in tribunale. Tanto rumore per nulla. Dovessero fare retate ogni volta che i tribunali assolvono i padroni che assassinano gli operai sarebbe un bel casino Ogni tanto una retata così per far vedere Un operaio di Latina Orologi, gioielli, viaggi e mazzette alla vecchia maniera. Per un totale di un milione di euro. Questo era il prezzo – ricostruito dalla Procura di Perugia – per aggiustare i fallimenti davanti ad un giudice di Latina, Antonio Lollo, arrestato venerdì dalla squadra mobile, insieme ad altre sette persone. “Volevo […]

    Continue Reading

  • Redazione, Lupi si è dimesso. La magistratura non lo considera indagato Anche se la magistratura lo avesse considerava indagato, Lupi sarebbe stato assolto Lupi è uno della banda. Se ne andato per fare un favore  al capo Però che schifo Cazzo,  un industriale non può regalare un orologio di 10 mila euro al rampollo di Lupi, che tutti pensano a male.Il figlio di Lupi ha una laurea da 110 Lode Cazzo, tutti a parlare  male di Lupi per la sua amicizia con  Incalza Cazzo tutti a parlare male di Lupi perchè è  amico da sempre dei padroni. Perchè è […] 0

    LUPI LASCIA IL POSTO DIRETTAMENTE AL GANGSTER RENZI

    Redazione, Lupi si è dimesso. La magistratura non lo considera indagato Anche se la magistratura lo avesse considerava indagato, Lupi sarebbe stato assolto Lupi è uno della banda. Se ne andato per fare un favore  al capo Però che schifo Cazzo,  un industriale non può regalare un orologio di 10 mila euro al rampollo di Lupi, che tutti pensano a male.Il figlio di Lupi ha una laurea da 110 Lode Cazzo, tutti a parlare  male di Lupi per la sua amicizia con  Incalza Cazzo tutti a parlare male di Lupi perchè è  amico da sempre dei padroni. Perchè è […]

    Continue Reading

  • Egregio Direttore, non c’è lavoro e continuano ad allontanare l’età della pensione. Boeri il presidente dell’Inps dice che si sono allungate le aspettative di vita. E poi i soldi ce li hanno i padroni, i ricchi e le banche, se li sono guadagnati rubandoli legalmente dal lavoro non pagato agli operai. Boeri canta in coro: ieri con la Fornero oggi con Renzi. Questo sistema fa acqua da tutte le parti. Segue solo la logica di annientare chi non serve più al loro arricchimento. Dal 2016 per andare in pensione, bisognerà aspettare da un minimo di 4 mesi in più […] 0

    Pensione più lontana: fino a 2 anni e 10 mesi

    Egregio Direttore, non c’è lavoro e continuano ad allontanare l’età della pensione. Boeri il presidente dell’Inps dice che si sono allungate le aspettative di vita. E poi i soldi ce li hanno i padroni, i ricchi e le banche, se li sono guadagnati rubandoli legalmente dal lavoro non pagato agli operai. Boeri canta in coro: ieri con la Fornero oggi con Renzi. Questo sistema fa acqua da tutte le parti. Segue solo la logica di annientare chi non serve più al loro arricchimento. Dal 2016 per andare in pensione, bisognerà aspettare da un minimo di 4 mesi in più […]

    Continue Reading

  • Caro direttore, altro che il petrolio! La bolletta dell’acqua è aumentata del 74%. Ma nessuno grida allo scandalo. Sembra che stavolta i ladroni politici abbiano seguito la via maestra del ladrocinio istituzionalizzato. Anche i prezzi dell’acqua, del pane e dei beni di prima necessità sono uguali per tutti: ricchi e poveri, operai e padroni, disoccupati e Paperoni. Che bella la democrazia dei padroni. Si tratta solo di aggiustare le entrate a fine mese, che sono un tantino diverse, molti non ne hanno proprio. Ma Renzi ha detto che a colpi di 80 euro e Jobs Act, sistemerà anche questo […] 0

    Caro petrolio? Più 74% la bolletta dell’acqua

    Caro direttore, altro che il petrolio! La bolletta dell’acqua è aumentata del 74%. Ma nessuno grida allo scandalo. Sembra che stavolta i ladroni politici abbiano seguito la via maestra del ladrocinio istituzionalizzato. Anche i prezzi dell’acqua, del pane e dei beni di prima necessità sono uguali per tutti: ricchi e poveri, operai e padroni, disoccupati e Paperoni. Che bella la democrazia dei padroni. Si tratta solo di aggiustare le entrate a fine mese, che sono un tantino diverse, molti non ne hanno proprio. Ma Renzi ha detto che a colpi di 80 euro e Jobs Act, sistemerà anche questo […]

    Continue Reading