Archive for Marzo 19th, 2015

  • Redazione di operai Contro, i padroni chiedono il pizzo agli operai Solo il gangster Renzi tace, probabilmente è d’accordo Un edile Cosa siete disposti a fare per lavorare? Rendere una parte dello stipendio al vostro datore di lavoro può sembrare un’idea assurda, eppure c’è chi lo fa. Tutti i mesi. “Sono muratore da tanti anni ormai. Dieci ore al giorno, dal lunedì al venerdì, 1000 euro al mese. Anche se in busta  sono un po’ più di 1300”, racconta Vito (nome di fantasia), 40 anni, della provincia di Trapani. Che fine fanno gli altri 300 euro? “Li restituisco al […] 0

    I PADRONI CHIEDONO IL PIZZO AGLI OPERAI

    Redazione di operai Contro, i padroni chiedono il pizzo agli operai Solo il gangster Renzi tace, probabilmente è d’accordo Un edile Cosa siete disposti a fare per lavorare? Rendere una parte dello stipendio al vostro datore di lavoro può sembrare un’idea assurda, eppure c’è chi lo fa. Tutti i mesi. “Sono muratore da tanti anni ormai. Dieci ore al giorno, dal lunedì al venerdì, 1000 euro al mese. Anche se in busta  sono un po’ più di 1300”, racconta Vito (nome di fantasia), 40 anni, della provincia di Trapani. Che fine fanno gli altri 300 euro? “Li restituisco al […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, per anni padroni e politici della Liguria hanno potuto dormire sonni tranquilli. Mai indagine, mai condanne. Probabilmente nonostante i nuovi PM tutto continuerà ANM è sempre stata zitta e ha sempre lavorato con metodo per salvare il culo di padroni e politici. Penso che l’ANM continuerà Un genovese Indagini poche, condanne pochissime. Il sistema di potere indisturbato. Magistrati e Anm in silenzio. Poi arrivano loro:Michele Di Lecce e Nicola Piacente a Genova, Francantonio Granero a Savona, Roberto Cavallone a Sanremo. Con i nuovi inquirenti la Liguria si è scoperta malata: l’inchiesta Carige ha messo in […] 0

    Liguria, da Carige al carbone. Le indagini dimenticate per anni dai magistrati

    Redazione di Operai Contro, per anni padroni e politici della Liguria hanno potuto dormire sonni tranquilli. Mai indagine, mai condanne. Probabilmente nonostante i nuovi PM tutto continuerà ANM è sempre stata zitta e ha sempre lavorato con metodo per salvare il culo di padroni e politici. Penso che l’ANM continuerà Un genovese Indagini poche, condanne pochissime. Il sistema di potere indisturbato. Magistrati e Anm in silenzio. Poi arrivano loro:Michele Di Lecce e Nicola Piacente a Genova, Francantonio Granero a Savona, Roberto Cavallone a Sanremo. Con i nuovi inquirenti la Liguria si è scoperta malata: l’inchiesta Carige ha messo in […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, così Sergio Mattarella, commenta i fatti di Tunisi. “Rimaniamo profondamente colpiti da un gesto di inaudita violenza che non può, e non deve, trovare spazio nel mondo contemporaneo. L’Italia non si farà intimorire da atti tanto barbari e continuerà a lavorare con determinazione, insieme alla comunità internazionale, contro ogni forma di terrorismo”. Presidente, i bombardamenti USA che massacrano migliaia di civili, sono bombardamenti feroci che fanno delle stragi Presidente, i padroni italiani con quelli francesi per anni hanno depredato e deubano il Nord Afrtica Anche i giovani arabi non si lasceranno intimorire Allora? Un giovane Facebook […] 0

    MATTARELLA SULLA TUNISIA

    Redazione di Operai Contro, così Sergio Mattarella, commenta i fatti di Tunisi. “Rimaniamo profondamente colpiti da un gesto di inaudita violenza che non può, e non deve, trovare spazio nel mondo contemporaneo. L’Italia non si farà intimorire da atti tanto barbari e continuerà a lavorare con determinazione, insieme alla comunità internazionale, contro ogni forma di terrorismo”. Presidente, i bombardamenti USA che massacrano migliaia di civili, sono bombardamenti feroci che fanno delle stragi Presidente, i padroni italiani con quelli francesi per anni hanno depredato e deubano il Nord Afrtica Anche i giovani arabi non si lasceranno intimorire Allora? Un giovane Facebook […]

    Continue Reading

  • Redazione, I politici italiani sono al servizio dei padroni. Anche dei padroni che organizzano viaggi. I padroni hanno scatenato la terza guerra mondiale. Chi paga sono i civili Vi invio un articolo Un lettore “Sapevamo già dagli inizi del 2014 che la Tunisia era uno dei Paesi a più alto rischio terrorismo e che gli occidentali potevano rappresentare degli obiettivi per gli estremisti, ma i governi occidentali, compreso quello italiano, hanno sottovalutato il problema”. Stefano Torelli, ricercatore dell’Istituto per gli Studi della Politica Internazionale ed esperto di Medio Oriente e Paesi arabi, spiega come, nel corso dei mesi, siano numerosi […] 0

    TUNISIA“Paese ad alto rischio, governo italiano sottovalutò minaccia”

    Redazione, I politici italiani sono al servizio dei padroni. Anche dei padroni che organizzano viaggi. I padroni hanno scatenato la terza guerra mondiale. Chi paga sono i civili Vi invio un articolo Un lettore “Sapevamo già dagli inizi del 2014 che la Tunisia era uno dei Paesi a più alto rischio terrorismo e che gli occidentali potevano rappresentare degli obiettivi per gli estremisti, ma i governi occidentali, compreso quello italiano, hanno sottovalutato il problema”. Stefano Torelli, ricercatore dell’Istituto per gli Studi della Politica Internazionale ed esperto di Medio Oriente e Paesi arabi, spiega come, nel corso dei mesi, siano numerosi […]

    Continue Reading

  •   Facebook Comments 0

    FRANCOFORTE

      Facebook Comments

    Continue Reading

  • Caro Operaio Contro, a 5,50 euro netti l’ora, come l’operaio Carrellista di cui riportiamo qui sotto la lettera di assunzione, gruppi di operai sono stati assunti alla Fiat Sata di Melfi, a tempo determinato. Dalla vigilia di Natale 2014 fino al 10 gennaio 2015, assunzioni poi prorogate fino al 31 gennaio ed anche oltre. Era il mese in cui gli operai a tempo indeterminato dipendenti di Fiat Sata, sono stati costretti da un accordo separato, a lavorare 8 ore di fila per turno, compresa l’ultima mezzora, nella quale non si dovrebbe lavorare, ma andare in mensa a mangiare. Gennaio […] 0

    Fiat Melfi: super sfruttamento a 5,50 euro netti l’ora

    Caro Operaio Contro, a 5,50 euro netti l’ora, come l’operaio Carrellista di cui riportiamo qui sotto la lettera di assunzione, gruppi di operai sono stati assunti alla Fiat Sata di Melfi, a tempo determinato. Dalla vigilia di Natale 2014 fino al 10 gennaio 2015, assunzioni poi prorogate fino al 31 gennaio ed anche oltre. Era il mese in cui gli operai a tempo indeterminato dipendenti di Fiat Sata, sono stati costretti da un accordo separato, a lavorare 8 ore di fila per turno, compresa l’ultima mezzora, nella quale non si dovrebbe lavorare, ma andare in mensa a mangiare. Gennaio […]

    Continue Reading