Archive for Marzo 1st, 2015

  • Redazione, vi prego di ripubblicare il video delle proteste operaie durante l’assemblea dei mazzieri dei padroni alla FIAT SATA. Un Giovane operaio neoassunto 10 Documento inedito che mostra come gli operai della FCA Sata di Melfi, in provincia diPotenza, hanno accolto i nuovi accordi sui turni di lavoro alla catena di montaggio. Quando i delegati sindacali illustrano il piano, i lavoratori ricoprono difischi e insulti i loro rappresentanti. A fare le spese della durissima contestazionesoprattutto Marco Roselli della Fismic Facebook Comments 0

    MELFI: LA RABBIA OPERAIA CONTRO I SINDACALISTI DEI PADRONI

    Redazione, vi prego di ripubblicare il video delle proteste operaie durante l’assemblea dei mazzieri dei padroni alla FIAT SATA. Un Giovane operaio neoassunto 10 Documento inedito che mostra come gli operai della FCA Sata di Melfi, in provincia diPotenza, hanno accolto i nuovi accordi sui turni di lavoro alla catena di montaggio. Quando i delegati sindacali illustrano il piano, i lavoratori ricoprono difischi e insulti i loro rappresentanti. A fare le spese della durissima contestazionesoprattutto Marco Roselli della Fismic Facebook Comments

    Continue Reading

  •  Redazione di Operai Contro, partono le navi della marina militare in difesa degli interessi dei petrolieri italiani. A partire dalla piattaforma offshore di Sabratha, a 80 chilometri dalle spiagge libiche. È la struttura da difendere a ogni costo, con priorità altissima: se venisse colpita staccherebbe il rifornimento al terminal di Mellitah, che triangola con il gasdotto dell’Eni Greenstream, collegato alla Sicilia. Il personale posto a guardia potrebbe non bastare in caso di attacco, come è avvenuto a metà febbraio ai giacimenti di Mesla e di el-Sarir, vicino a Tobruk. Fortunatamente le attività Eni sono in prevalenza concentrate nelle regioni […] 0

    Libia, le navi italiane a difesa dei padroni italiani

     Redazione di Operai Contro, partono le navi della marina militare in difesa degli interessi dei petrolieri italiani. A partire dalla piattaforma offshore di Sabratha, a 80 chilometri dalle spiagge libiche. È la struttura da difendere a ogni costo, con priorità altissima: se venisse colpita staccherebbe il rifornimento al terminal di Mellitah, che triangola con il gasdotto dell’Eni Greenstream, collegato alla Sicilia. Il personale posto a guardia potrebbe non bastare in caso di attacco, come è avvenuto a metà febbraio ai giacimenti di Mesla e di el-Sarir, vicino a Tobruk. Fortunatamente le attività Eni sono in prevalenza concentrate nelle regioni […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, leggo sui giornali le continue assoluzioni per i padroni che uccidono gli operai Leggo sui giornali che i politici che rubano spesso sono condannati a pene irrisorie. Mi viene il sospetto che i tribunali vogliano propagandare il ritorno alla vecchia legge della bibbia: “Occhio per occhio, dente per dente” Leggo sui giornali che il razzista Salvini propone di depenalizzare  il reato di ” eccesso di legittima difesa” Penso che si debba dar credito per una volta al capo della Lega Nord. Occorre permettere agli operai di difendersi dai padroni Occorre permettere ai cittadini di difendersi […] 0

    OCCHIO PER OCCHIO, DENTE PER DENTE….

    Redazione di Operai Contro, leggo sui giornali le continue assoluzioni per i padroni che uccidono gli operai Leggo sui giornali che i politici che rubano spesso sono condannati a pene irrisorie. Mi viene il sospetto che i tribunali vogliano propagandare il ritorno alla vecchia legge della bibbia: “Occhio per occhio, dente per dente” Leggo sui giornali che il razzista Salvini propone di depenalizzare  il reato di ” eccesso di legittima difesa” Penso che si debba dar credito per una volta al capo della Lega Nord. Occorre permettere agli operai di difendersi dai padroni Occorre permettere ai cittadini di difendersi […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, siete uno dei pochi giornali operai che da notizie sugli operai assassinati dai padroni Vi prego di ripubblicare la notizia dell’assoluzione, fatta dal tribunale di Milano: “Resta senza un colpevole la morte di otto operai della centrale termoelettrica Enel di Turbigo, in provincia di Milano, colpiti da mesotelioma pleurico che secondo l’accusa sarebbe stato provocato dalle polveri di amianto respirate tra gli anni ’70 e ’80. Il Tribunale di Milano ha infatti assolto “per non aver commesso il fatto” quattro ex dirigenti Enel ed ex responsabili della centrale imputati per omicidio colposo. ” I giudici […] 0

    Il tribunale di Milano assolve i padroni

    Redazione di Operai Contro, siete uno dei pochi giornali operai che da notizie sugli operai assassinati dai padroni Vi prego di ripubblicare la notizia dell’assoluzione, fatta dal tribunale di Milano: “Resta senza un colpevole la morte di otto operai della centrale termoelettrica Enel di Turbigo, in provincia di Milano, colpiti da mesotelioma pleurico che secondo l’accusa sarebbe stato provocato dalle polveri di amianto respirate tra gli anni ’70 e ’80. Il Tribunale di Milano ha infatti assolto “per non aver commesso il fatto” quattro ex dirigenti Enel ed ex responsabili della centrale imputati per omicidio colposo. ” I giudici […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Scalfari dalle pagine di Repubblica inneggia a Draghi. “Su Mario Draghi esistono giudizi complessivamente positivi che però differiscono sui tratti caratteriali che lo distinguono. Alcuni lo vedono come un “homo oeconomicus”, altri come economista, certo, ma anche politico, anzi soprattutto politico perché mette l’economia al servizio del bene comune. Credo che questo secondo giudizio sia quello giusto. “Draghi è, secondo me, il tipico esempio di chi mette gli strumenti dell’economia che la Bce possiede, al servizio della politica e usa il mercato non solo come stimolo alla crescita ma come sviluppo delle istituzioni europee verso […] 0

    INNO A DRAGHI

    Redazione di Operai Contro, Scalfari dalle pagine di Repubblica inneggia a Draghi. “Su Mario Draghi esistono giudizi complessivamente positivi che però differiscono sui tratti caratteriali che lo distinguono. Alcuni lo vedono come un “homo oeconomicus”, altri come economista, certo, ma anche politico, anzi soprattutto politico perché mette l’economia al servizio del bene comune. Credo che questo secondo giudizio sia quello giusto. “Draghi è, secondo me, il tipico esempio di chi mette gli strumenti dell’economia che la Bce possiede, al servizio della politica e usa il mercato non solo come stimolo alla crescita ma come sviluppo delle istituzioni europee verso […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, i gruppuscoli della cosidetta sinistra italiana saranno contenti Anche Ocalan invita il PKK a deporre le armi e ad abbracciare la democrazia dei padroni Meno male che Ocalan rappresenta solo il PKK. Ecco la dichiarazione di Ocalan “E’ in corso un processo per metter fine a 30 anni di conflitto, con una pace perpetua, il nostro principale obiettivo è ottenere una soluzione democratica. Mi rivolgo al Pkk perché organizzi un congresso straordinario in primavera per prendere la decisione storica e strategica di metter fine alla lotta armata sulla base di principi mutuamente concordati. Questo appello […] 0

    Turchia, il leader curdo Ocalan invita il Pkk a deporre le armi

    Redazione di Operai Contro, i gruppuscoli della cosidetta sinistra italiana saranno contenti Anche Ocalan invita il PKK a deporre le armi e ad abbracciare la democrazia dei padroni Meno male che Ocalan rappresenta solo il PKK. Ecco la dichiarazione di Ocalan “E’ in corso un processo per metter fine a 30 anni di conflitto, con una pace perpetua, il nostro principale obiettivo è ottenere una soluzione democratica. Mi rivolgo al Pkk perché organizzi un congresso straordinario in primavera per prendere la decisione storica e strategica di metter fine alla lotta armata sulla base di principi mutuamente concordati. Questo appello […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, il JOBS ACT del gangster Renzi è una vera fortuna per i padroni. I precari diventeranno ancora più precari. I padroni si stanno iscrivendo in massa al Pd di Renzi. Il Pd oggi è il vero partito dei padroni Un precario Il superamento dei co.co.pro, previsto dal terzo decreto attuativo del Jobs Act, rischia di rendere ancora più precari oltre 400mila collaboratori a progetto, il 75% di quelli attualmente esistenti. Il pericolo è che i contratti di questi lavoratori si trasformino invoucher e partite Iva “camuffate”. Esito opposto rispetto all’intenzione dichiarata del governo, che, per usare […] 0

    Jobs Act: “Così 300mila co.co.pro diventeranno ancora più precari”

    Redazione di Operai Contro, il JOBS ACT del gangster Renzi è una vera fortuna per i padroni. I precari diventeranno ancora più precari. I padroni si stanno iscrivendo in massa al Pd di Renzi. Il Pd oggi è il vero partito dei padroni Un precario Il superamento dei co.co.pro, previsto dal terzo decreto attuativo del Jobs Act, rischia di rendere ancora più precari oltre 400mila collaboratori a progetto, il 75% di quelli attualmente esistenti. Il pericolo è che i contratti di questi lavoratori si trasformino invoucher e partite Iva “camuffate”. Esito opposto rispetto all’intenzione dichiarata del governo, che, per usare […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, prefigurandosi come prossimo capo di governo, Salvini chiude il comizio in piazza del Popolo, invitando Renzi a cercarsi un posto di lavoro e tracciando il programma nazipadano: “Sgombreremo i campi Rom”. Per Salvini è colpa dei Rom se in Italia vi sono 17 milioni di poveri, 7 milioni di disoccupati e più di 6 milioni di precari. I Rom che vuole castigare Salvini, sono quattro gatti in confronto agli operai e ai lavoratori che Renzi ha castigato con il Jobs Act. Certo i capi nazipadani non possono più infierire contro Roma ladrona, dal momento che, per […] 0

    Salvini parla di guerra, Renzi invia la nave da guerra

    Caro Operai Contro, prefigurandosi come prossimo capo di governo, Salvini chiude il comizio in piazza del Popolo, invitando Renzi a cercarsi un posto di lavoro e tracciando il programma nazipadano: “Sgombreremo i campi Rom”. Per Salvini è colpa dei Rom se in Italia vi sono 17 milioni di poveri, 7 milioni di disoccupati e più di 6 milioni di precari. I Rom che vuole castigare Salvini, sono quattro gatti in confronto agli operai e ai lavoratori che Renzi ha castigato con il Jobs Act. Certo i capi nazipadani non possono più infierire contro Roma ladrona, dal momento che, per […]

    Continue Reading