Archive for 24 Febbraio, 2015

  • Redazione di operai Contro, ho letto l’articolo sui voti per le elezioni delle RSA nelle fabbriche FIAT Se andiamo ad analizzare i voti nelle altre fabbriche siamo in molti Landini vuole proporre una raccolta di firme Per me è una cazzata Bisogna scendere in sciopero Un operaio FIOM Facebook Comments 0

    LANDINI, LA FIOM COSA ASPETTA?

    Redazione di operai Contro, ho letto l’articolo sui voti per le elezioni delle RSA nelle fabbriche FIAT Se andiamo ad analizzare i voti nelle altre fabbriche siamo in molti Landini vuole proporre una raccolta di firme Per me è una cazzata Bisogna scendere in sciopero Un operaio FIOM Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione, ha ragione chi ha scritto che ci vogliono ridurre i salari Vi invio un articolo Un giovane operaio L’imprenditore avrà piena libertà di demansionare i propri dipendenti e ridurre gli stipendi con accordi individuali. E grazie a un decreto del 2011, il lavoratore, in deroga alla legge, potrà perdere anche più di un livello di inquadramento. Questi sono gli effetti del terzo decreto attuativo del Jobs act esaminato in via preliminare dal Consiglio dei ministri nell’analisi del professorAndrea Lassandari, docente di diritto del lavoro all’Università di Bologna, sede di Ravenna. Innanzitutto, premette il giuslavorista, la norma è di portata generale, quindi si applicherà […] 0

    Jobs act e demansionamento, l’esperto: “Potere unilaterale all’imprenditore”

    Redazione, ha ragione chi ha scritto che ci vogliono ridurre i salari Vi invio un articolo Un giovane operaio L’imprenditore avrà piena libertà di demansionare i propri dipendenti e ridurre gli stipendi con accordi individuali. E grazie a un decreto del 2011, il lavoratore, in deroga alla legge, potrà perdere anche più di un livello di inquadramento. Questi sono gli effetti del terzo decreto attuativo del Jobs act esaminato in via preliminare dal Consiglio dei ministri nell’analisi del professorAndrea Lassandari, docente di diritto del lavoro all’Università di Bologna, sede di Ravenna. Innanzitutto, premette il giuslavorista, la norma è di portata generale, quindi si applicherà […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai contro, il vero paradiso fiscale per i padroni italiani è l’italia   Un lettore Facebook Comments 0

    ITALIA PARADISO FISCALE DEI PADRONI

    Redazione di Operai contro, il vero paradiso fiscale per i padroni italiani è l’italia   Un lettore Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, il governo greco farà altre riforme (cioè nuovi tagli) Il governo greco è quello che ha fatto più riforme del gangster Renzi (vedi l’articolo da voi pubblicato http://www.operaicontro.it/?p=9755727706) Che cosa è restato delle promesse elettorali di Tsipars? Buoni pasto, energia e sanità per i poveri,  I padroni europei sono corsi a sostegno dei padroni greci. Noi operai greci dobbiamo costruire il nostro partito e continuare ad armarci Lo scontro aperto con i padroni è vicino Un operaio greco Facebook Comments 0

    IL GOVERNO GRECO GETTA LA MASCHERA

    Redazione di Operai Contro, il governo greco farà altre riforme (cioè nuovi tagli) Il governo greco è quello che ha fatto più riforme del gangster Renzi (vedi l’articolo da voi pubblicato http://www.operaicontro.it/?p=9755727706) Che cosa è restato delle promesse elettorali di Tsipars? Buoni pasto, energia e sanità per i poveri,  I padroni europei sono corsi a sostegno dei padroni greci. Noi operai greci dobbiamo costruire il nostro partito e continuare ad armarci Lo scontro aperto con i padroni è vicino Un operaio greco Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, riporto il link dell’articolo della Repubblica relativo ai  dati raccolti dall’Osservatorio JobPricing sul rapporto tra salari e stipendi http://www.repubblica.it/economia/2015/02/16/news/stipendi_salari_jobpricing_operai_dirigenti-107441843/   Sempre per il ciclo le medie dei polli, IN QUESTO CASO JP SALARY OUTLOOK, che fotografa anch’esso, comunque, l’ abisso incolmabile del dislivello salariale e degli stipendi, tra operai a un polo (produttori unici di valore e di ricchezza) in rapporto al resto delle altre classi sociali. A partire dalla piccola borghesia impiegatizia non produttrice di plusvalore, ma utile non solo nell’amministrazione e gestione nella piramide sociale, ma proprio come cuscinetto demograficamente consistente (tanto che vedendo queste […] 0

    GLI OPERAI IN CIMA ALLA PIRAMIDE; FINE DELLE TABELLE

    Redazione di Operai Contro, riporto il link dell’articolo della Repubblica relativo ai  dati raccolti dall’Osservatorio JobPricing sul rapporto tra salari e stipendi http://www.repubblica.it/economia/2015/02/16/news/stipendi_salari_jobpricing_operai_dirigenti-107441843/   Sempre per il ciclo le medie dei polli, IN QUESTO CASO JP SALARY OUTLOOK, che fotografa anch’esso, comunque, l’ abisso incolmabile del dislivello salariale e degli stipendi, tra operai a un polo (produttori unici di valore e di ricchezza) in rapporto al resto delle altre classi sociali. A partire dalla piccola borghesia impiegatizia non produttrice di plusvalore, ma utile non solo nell’amministrazione e gestione nella piramide sociale, ma proprio come cuscinetto demograficamente consistente (tanto che vedendo queste […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, con il Jobs Act sia i vecchi dipendenti che i nuovi assunti, potranno essere declassati al livello d’inquadramento inferiore. Non ci sarà però – assicura Poletti, il ministro del lavoro dei negrieri – una riduzione retributiva. Però quello che non dice Poletti, è che gli aumenti di salario dei rinnovi dei contratti collettivi e aziendali, spettano in misura diversa al livello d’inquadramento in cui ti trovi. Se sei retrocesso di un livello, prenderai anche un aumento inferiore. Una bella pensata per una riduzione generalizzata dei salari, fabbrica per fabbrica. Questo declassamento potrà essere recepito e previsto […] 0

    Riduzione dei salari in ogni fabbrica

    Caro Operai Contro, con il Jobs Act sia i vecchi dipendenti che i nuovi assunti, potranno essere declassati al livello d’inquadramento inferiore. Non ci sarà però – assicura Poletti, il ministro del lavoro dei negrieri – una riduzione retributiva. Però quello che non dice Poletti, è che gli aumenti di salario dei rinnovi dei contratti collettivi e aziendali, spettano in misura diversa al livello d’inquadramento in cui ti trovi. Se sei retrocesso di un livello, prenderai anche un aumento inferiore. Una bella pensata per una riduzione generalizzata dei salari, fabbrica per fabbrica. Questo declassamento potrà essere recepito e previsto […]

    Continue Reading

  • Redazione, Dai dati riportati, spesso contraddittori, risulta che hanno votato 4254 aventi diritto su 4760. Tra gli operai: 1319 voti sono andati alla FIM 1164 alla UILM 1062 al FISMIC 233 all’UGL Da voci “ufficiali”, riportate sulla stampa (Il mediano), del reparto logistico di Nola, il “reparto confino”, hanno votato tutti i 286 addetti. Del “reparto confino” però, non si conoscono i dati delle votazioni perché tutti sono andati a votare allo stabilimento di Pomigliano, con la casacca dei “visitatori”, e questi voti sono entrati nel calderone generale. Voci ufficiose danno alla FIM tra gli operai di Nola 110 […] 0

    Voto bulgaro alla FIAT di Pomigliano

    Redazione, Dai dati riportati, spesso contraddittori, risulta che hanno votato 4254 aventi diritto su 4760. Tra gli operai: 1319 voti sono andati alla FIM 1164 alla UILM 1062 al FISMIC 233 all’UGL Da voci “ufficiali”, riportate sulla stampa (Il mediano), del reparto logistico di Nola, il “reparto confino”, hanno votato tutti i 286 addetti. Del “reparto confino” però, non si conoscono i dati delle votazioni perché tutti sono andati a votare allo stabilimento di Pomigliano, con la casacca dei “visitatori”, e questi voti sono entrati nel calderone generale. Voci ufficiose danno alla FIM tra gli operai di Nola 110 […]

    Continue Reading