Archive for 1 Febbraio, 2015

  • Pubblichiamo per il dibattito il testo che Loretta Napoleoni ha scritto per ilfattoquotidiano.it in occcasione dell’uscita del suo nuovo libro. La storia si ripete. I soldati americani che vengono inviati inIraq per combattere lo stato islamico sono “consulenti”, le missioni di ricognizione aeree dei fedeli alleati europei, tra cui anche noi italiani, diventano azioni di guerra, i costi sono proibitivi: 300.000 dollari l’ora per gli americani, un milione di euro la settimana per l’Italia, sembra di tornare indietro nel tempo, agli anni Sessanta, all’apice della guerra fredda, durante quella nel Vietnam. Ma non è così. Ciò che distingue la seconda decade del XXI secolo […] 0

    ISIS:LO STATO DEL TERRORE

    Pubblichiamo per il dibattito il testo che Loretta Napoleoni ha scritto per ilfattoquotidiano.it in occcasione dell’uscita del suo nuovo libro. La storia si ripete. I soldati americani che vengono inviati inIraq per combattere lo stato islamico sono “consulenti”, le missioni di ricognizione aeree dei fedeli alleati europei, tra cui anche noi italiani, diventano azioni di guerra, i costi sono proibitivi: 300.000 dollari l’ora per gli americani, un milione di euro la settimana per l’Italia, sembra di tornare indietro nel tempo, agli anni Sessanta, all’apice della guerra fredda, durante quella nel Vietnam. Ma non è così. Ciò che distingue la seconda decade del XXI secolo […]

    Continue Reading

  •  Scontri fra migliaia di manifestanti, che protestavano per le vignette satiriche di Charlie Hebdo, e la polizia afghana sono avvenuti ieri a Kabul con un bilancio di almeno 24 feriti. Durante la dimostrazione, sono stati sparati numerosi colpi d’arma da fuoco che hanno aggravato il bilancio dei feriti, di cui 17 sono agenti delle forze dell’ordine al servizio degli occupanti. I politici occidentali che avevano sfruttato i fatti di Parigi per ergersi a difensori della libertà hanno rafforzato i  giovani mussulmani Un osservatore Facebook Comments 0

    protesta a Kabul,24 feriti

     Scontri fra migliaia di manifestanti, che protestavano per le vignette satiriche di Charlie Hebdo, e la polizia afghana sono avvenuti ieri a Kabul con un bilancio di almeno 24 feriti. Durante la dimostrazione, sono stati sparati numerosi colpi d’arma da fuoco che hanno aggravato il bilancio dei feriti, di cui 17 sono agenti delle forze dell’ordine al servizio degli occupanti. I politici occidentali che avevano sfruttato i fatti di Parigi per ergersi a difensori della libertà hanno rafforzato i  giovani mussulmani Un osservatore Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione, Obama parlava di fuoriuscita degli USA dalla crisi. E’ una balla Lo shale gas dopo essere stato il fenomeno che ha contribuito a sostenere la ripresa economica degli Stati Uniti, garantendo indipendenza dalle importazioni e energia elettrica in quantità a basso prezzo, il gas e il petrolio estratto dalla roccia stanno provocando non pochi problemi al sistema finanziario. Con le quotazioni del greggio dimezzate in sei mesi, fallimenti, licenziamenti, bancarotte e una montagna di crediti inesigibili sono all’ordine del giorno un lettore dalla repubblica Il primo fallimento è avvenuto alla fine del 2014. Ma non è giunto inaspettato: […] 0

    Shale gas, è giunta l’ora dello scoppio della bolla

    Redazione, Obama parlava di fuoriuscita degli USA dalla crisi. E’ una balla Lo shale gas dopo essere stato il fenomeno che ha contribuito a sostenere la ripresa economica degli Stati Uniti, garantendo indipendenza dalle importazioni e energia elettrica in quantità a basso prezzo, il gas e il petrolio estratto dalla roccia stanno provocando non pochi problemi al sistema finanziario. Con le quotazioni del greggio dimezzate in sei mesi, fallimenti, licenziamenti, bancarotte e una montagna di crediti inesigibili sono all’ordine del giorno un lettore dalla repubblica Il primo fallimento è avvenuto alla fine del 2014. Ma non è giunto inaspettato: […]

    Continue Reading

  • Redazione, la terza guerra mondiale prosegue in Ucraina. Cronaca Ancora un nulla di fatto. I colloqui di pace fra i padroni di Kiev e i separatisti prorussi, che si tenevano oggi a Minsk, sono terminati senza nessun accordo. Lo lo ha detto l’emissario del governo ucraino, l’ex presidente Leonid Kuchma, accusando i ribelli di aver fatto fallire le discussioni. “Hanno rifiutato di discutere sulle misure per un cessate-il-fuoco immediato e il ritiro delle armi pesanti”. Sul fronte opposto, gli insorti si dicono pronti a tornare a Minsk solo quando sarà pronto il documento finale ma soprattutto dopo che il […] 0

    UCRAINA

    Redazione, la terza guerra mondiale prosegue in Ucraina. Cronaca Ancora un nulla di fatto. I colloqui di pace fra i padroni di Kiev e i separatisti prorussi, che si tenevano oggi a Minsk, sono terminati senza nessun accordo. Lo lo ha detto l’emissario del governo ucraino, l’ex presidente Leonid Kuchma, accusando i ribelli di aver fatto fallire le discussioni. “Hanno rifiutato di discutere sulle misure per un cessate-il-fuoco immediato e il ritiro delle armi pesanti”. Sul fronte opposto, gli insorti si dicono pronti a tornare a Minsk solo quando sarà pronto il documento finale ma soprattutto dopo che il […]

    Continue Reading

  • Per il dibattito IL CONCETTO DI LAVORO IN MARX di Augusto Illuminati*   Se Hegel aveva assegnato al lavoro un ruolo centrale nel processo di riconoscimento, Karl Marx ne fa insieme un canone antropologico (l’essere dell’uomo è determinato dalla maniera in cui egli si procura i mezzi di sostentamento) e un criterio per definire l’organizzazione sociale (modi di produzione) e il conflitto di classe come motore della storia. La tradizione marxista si è però divisa sull’interpretazione dei modi di produzione e della loro successione e sulla prospettiva se il comunismo sia emancipazione del o dal lavoro. Marx, Hegel, Feuerbach “Si possono distinguere gli uomini […] 0

    IL CONCETTO DI LAVORO IN MARX

    Per il dibattito IL CONCETTO DI LAVORO IN MARX di Augusto Illuminati*   Se Hegel aveva assegnato al lavoro un ruolo centrale nel processo di riconoscimento, Karl Marx ne fa insieme un canone antropologico (l’essere dell’uomo è determinato dalla maniera in cui egli si procura i mezzi di sostentamento) e un criterio per definire l’organizzazione sociale (modi di produzione) e il conflitto di classe come motore della storia. La tradizione marxista si è però divisa sull’interpretazione dei modi di produzione e della loro successione e sulla prospettiva se il comunismo sia emancipazione del o dal lavoro. Marx, Hegel, Feuerbach “Si possono distinguere gli uomini […]

    Continue Reading

  • Caro Direttore, il corso gratuito con l’esame di pratica si tiene direttamente nella sede del governo, madre e regina che regola e sovraintende il furto per eccellenza nel “Belpaese”: dal lavoro non pagato agli operai (plusvalore), al furto di Stato legalizzato (distribuzione della ricchezza, ovvero del plusvalore realizzato in profitto), al ladrocinio sempre di Stato ma illegale (spese e vacanze in conto spesa, appalti e commesse con tangenti e mazzettifici ecc.). Gli allievi iniziano con innocenti furtarelli in loco. Solo chi supera l’esame rubando senza farsi scoprire, potrà accedere all’Accademia dei Tagliaborse per un posto nella politica d’alto bordo. […] 0

    Corso di ladrocinio nella sede del governo

    Caro Direttore, il corso gratuito con l’esame di pratica si tiene direttamente nella sede del governo, madre e regina che regola e sovraintende il furto per eccellenza nel “Belpaese”: dal lavoro non pagato agli operai (plusvalore), al furto di Stato legalizzato (distribuzione della ricchezza, ovvero del plusvalore realizzato in profitto), al ladrocinio sempre di Stato ma illegale (spese e vacanze in conto spesa, appalti e commesse con tangenti e mazzettifici ecc.). Gli allievi iniziano con innocenti furtarelli in loco. Solo chi supera l’esame rubando senza farsi scoprire, potrà accedere all’Accademia dei Tagliaborse per un posto nella politica d’alto bordo. […]

    Continue Reading

  • dal foglio bianco dei lavoratori della CONTINENTAL La RSU Continental convince i lavoratori con la minaccia della cassa integrazione e i licenziamenti collettivi Dopo aver spiegato ai lavoratori in assemblea che “il male minore” è accettare la dichiarazione di esuberi fatta dall’azienda e quindi rassegnarsi ai contratti di solidarietà, pena il rischio di cassa integrazione e licenziamenti collettivi del Jobs Act, la RSU Continental questa mattina si è recata all’UIP per firmare l’accordo di solidarietà. Rendiamo pubblico il documento a firma RSU, distribuito ai lavoratori in assemblea, che non fa che confermare una per una le nostre denunce: – la produzione è destinata ad […] 0

    LE MINACCE

    dal foglio bianco dei lavoratori della CONTINENTAL La RSU Continental convince i lavoratori con la minaccia della cassa integrazione e i licenziamenti collettivi Dopo aver spiegato ai lavoratori in assemblea che “il male minore” è accettare la dichiarazione di esuberi fatta dall’azienda e quindi rassegnarsi ai contratti di solidarietà, pena il rischio di cassa integrazione e licenziamenti collettivi del Jobs Act, la RSU Continental questa mattina si è recata all’UIP per firmare l’accordo di solidarietà. Rendiamo pubblico il documento a firma RSU, distribuito ai lavoratori in assemblea, che non fa che confermare una per una le nostre denunce: – la produzione è destinata ad […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, i palestinesi hanno resistito a Gaza. I padroni occidentali non hanno organizzato bombardamenti di Israele contro la strage dei palestinesi. Ora USA e UE fanno appello ai padroni israeliani, perchè facciano marcia indietro sulla costruzione di 450 case in Cisgiordania. USA e UE sanno bene che la protesta e la lotta dei giovani mussulmani contro i padroni arabi, contro i padroni occidentali, contro Israele crescerà. I padroni occidentali hanno dichiarato guerra ai giovani mussulmani. Nella grande coalizione dell’assassino Obama ci sono i padroni di molti stati arabi. Nonostante i bombardamenti la lotta dei giovani mussulmani […] 0

    GLI APPELLI AI PADRONI ISRAELIANI

    Redazione di Operai Contro, i palestinesi hanno resistito a Gaza. I padroni occidentali non hanno organizzato bombardamenti di Israele contro la strage dei palestinesi. Ora USA e UE fanno appello ai padroni israeliani, perchè facciano marcia indietro sulla costruzione di 450 case in Cisgiordania. USA e UE sanno bene che la protesta e la lotta dei giovani mussulmani contro i padroni arabi, contro i padroni occidentali, contro Israele crescerà. I padroni occidentali hanno dichiarato guerra ai giovani mussulmani. Nella grande coalizione dell’assassino Obama ci sono i padroni di molti stati arabi. Nonostante i bombardamenti la lotta dei giovani mussulmani […]

    Continue Reading

  • redazione, mentre i padroni italiani ripescano Mattarella un DC doc. In spagna le cose vanno diversamente Decine di migliaia di persone sono  scesi in piazza  Madrid per una manifestazione organizzata da Podemos ormai ribattezzata la “Marcia del cambiamento“. Un’iniziativa che non ha come obiettivo “protestare, né chiedere niente al governo”, ma di segnare l’inizio di un cambiamento “irreversibile” ed “inarrestabile”. “Si tratta – aveva annunciato il leader del partito, il 36enne professore Pablo Iglesias – di una mobilitazione per dire che nel 2015 ci sarà un governo del popolo” I sostenitori di Podemos, partito di sinistra radicale spagnola, sono arrivati […] 0

    Podemos, le immagini di Puerta del Sol gremita. Iglesias: “Nel 2015 governo del popolo”

    redazione, mentre i padroni italiani ripescano Mattarella un DC doc. In spagna le cose vanno diversamente Decine di migliaia di persone sono  scesi in piazza  Madrid per una manifestazione organizzata da Podemos ormai ribattezzata la “Marcia del cambiamento“. Un’iniziativa che non ha come obiettivo “protestare, né chiedere niente al governo”, ma di segnare l’inizio di un cambiamento “irreversibile” ed “inarrestabile”. “Si tratta – aveva annunciato il leader del partito, il 36enne professore Pablo Iglesias – di una mobilitazione per dire che nel 2015 ci sarà un governo del popolo” I sostenitori di Podemos, partito di sinistra radicale spagnola, sono arrivati […]

    Continue Reading

  • Redazione, Sergio Mattarella è stato eletto presidente della Repubblica dei padroni italiani. Lo hanno eletto deputati, senatori, rappresentanti delle regioni, i politici che hanno avuto i voti del 50% degli aventi diritti al voto. Noi astensionisti non c’entriamo niente. Non abbiamo nessuna responsabilità nell’elezione del presidente della repubblica dei padroni “Il mio primo pensiero va soprattutto e anzitutto alle difficoltà e alle speranze dei nostri concittadini. E’ sufficiente questo”.  Queste  sono state le prime parole del nuovo inquilino del Quirinale. Il primo atto del nuovo presidente della Repubblica è stato quello di recarsi in visita privata alle Fosse Ardeatine. “L’alleanza tra […] 0

    Quirinale, Mattarella presidente della Repubblica

    Redazione, Sergio Mattarella è stato eletto presidente della Repubblica dei padroni italiani. Lo hanno eletto deputati, senatori, rappresentanti delle regioni, i politici che hanno avuto i voti del 50% degli aventi diritti al voto. Noi astensionisti non c’entriamo niente. Non abbiamo nessuna responsabilità nell’elezione del presidente della repubblica dei padroni “Il mio primo pensiero va soprattutto e anzitutto alle difficoltà e alle speranze dei nostri concittadini. E’ sufficiente questo”.  Queste  sono state le prime parole del nuovo inquilino del Quirinale. Il primo atto del nuovo presidente della Repubblica è stato quello di recarsi in visita privata alle Fosse Ardeatine. “L’alleanza tra […]

    Continue Reading