LA MARCIA DI PARIGI

CRONACA E’ la più grande della storia francese, “senza precedenti”: così il ministero dell’Interno francese ha definito la marcia repubblicana a Parigi, ripetendo che i dimostranti sono stati così numerosi da rendere impossibile una stima esatta dell’affluenza per il momento. Secondo il quotidiano Le Monde, in tutta la Francia sono sfilati quattro milioni di persone, di cui un milione solo a Parigi. Una manifestazione “senza precedenti”, definita così dal ministero dell’Interno francese, secondo cui i dimostranti sono stati così numerosi da rendere impossibile una stima esatta dell’affluenza per il momento. ‘Je suis Charlie, flic, Juif’, ‘Sono Charlie, poliziotto, ebreo’. […]

CRONACA

E’ la più grande della storia francese, “senza precedenti”: così il ministero dell’Interno francese ha definito la marcia repubblicana a Parigi, ripetendo che i dimostranti sono stati così numerosi da rendere impossibile una stima esatta dell’affluenza per il momento. Secondo il quotidiano Le Monde, in tutta la Francia sono sfilati quattro milioni di persone, di cui un milione solo a Parigi.

Una manifestazione “senza precedenti”, definita così dal ministero dell’Interno francese, secondo cui i dimostranti sono stati così numerosi da rendere impossibile una stima esatta dell’affluenza per il momento.

‘Je suis Charlie, flic, Juif’, ‘Sono Charlie, poliziotto, ebreo’. E’ stato lo slogan di Place de la République a Parigi, gremita per la marcia repubblicana in ricordo delle vittime dei fratelli Kouachi e di Amedy Coulibaly. Il presidente Hollande riunito all’Eliseo con i ministri ha affermato ieri: ‘Parigi è la capitale del mondo’. La Casa Bianca ha reso noto che il 18 febbraio ospiterà un vertice straordinario sulla lotta al terrorismo. Intanto si riapre il dossier Schengen: ‘Bisogna valutare possibili modifiche al sistema’, ha detto il ministro Cazeneuve. In disaccordo l’Italia. Alfano: ‘Schengen è una grande conquista di libertà, non si può regalare ai terroristi il successo di tornare indietro’. All’Eliseo tra gli altri Renzi, Netanyahu, Abu Mazen. Lungo abbraccio tra Merkel e Hollande. Anche Sarkozy e Carla Bruni.

 

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.