Archive for Dicembre 12th, 2014

  • Redazione di Operai Contro, la CGIL condanna, è meglio dire che la Camusso condanna Renzi e la Camusso sono dello stesso partito. ” La Cgil condanna con estrema fermezza gli episodi di violenza che si sono registrati oggi a Torino e Milano, specificando che quanto avvenuto non è in alcun modo associabile alle pacifiche manifestazioni che si sono svolte in tutta Italia in occasione dello sciopero generale di Cgil e Uil. ” La Cgil ”invita, quindi, a distinguere bene quanto accaduto, per evitare che alla protesta dei tanti che sono scesi in piazza possa essere associata la violenza di […] 1

    Cgil condanna episodi violenza

    Redazione di Operai Contro, la CGIL condanna, è meglio dire che la Camusso condanna Renzi e la Camusso sono dello stesso partito. ” La Cgil condanna con estrema fermezza gli episodi di violenza che si sono registrati oggi a Torino e Milano, specificando che quanto avvenuto non è in alcun modo associabile alle pacifiche manifestazioni che si sono svolte in tutta Italia in occasione dello sciopero generale di Cgil e Uil. ” La Cgil ”invita, quindi, a distinguere bene quanto accaduto, per evitare che alla protesta dei tanti che sono scesi in piazza possa essere associata la violenza di […]

    Continue Reading

  • Cara Redazione, D’Alema contestato a Bari durante lo sciopero generale, si giustifica dicendo che per colpa della crisi molte persone si scatenano “ verso la politica in generale, i partiti e verso tutti” D’Alema voleva unirsi impunemente agli scioperanti, ma questi lo hanno cacciato perché da decenni, è un politico corresponsabile delle misure antioperaie e antipopolari per affrontare la crisi, salvaguardando, padroni, banche, ricchi e borghesi. Riporto dalla cronaca del “Fatto Quotidiano”. Ciao da un operaio in sciopero.   “ Un lancio di terriccio al grido di “venduto e buffone”. L’ex premier Massimo D’Alema è stato contestato a Bari […] 0

    D’Alema contestato fa la verginella

    Cara Redazione, D’Alema contestato a Bari durante lo sciopero generale, si giustifica dicendo che per colpa della crisi molte persone si scatenano “ verso la politica in generale, i partiti e verso tutti” D’Alema voleva unirsi impunemente agli scioperanti, ma questi lo hanno cacciato perché da decenni, è un politico corresponsabile delle misure antioperaie e antipopolari per affrontare la crisi, salvaguardando, padroni, banche, ricchi e borghesi. Riporto dalla cronaca del “Fatto Quotidiano”. Ciao da un operaio in sciopero.   “ Un lancio di terriccio al grido di “venduto e buffone”. L’ex premier Massimo D’Alema è stato contestato a Bari […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro nel comprensorio imolese siamo a quota 13.000 disoccupati togliendo anziani e bambini la situazione è drammatica considerato che non si è in un territorio ad altissima densità abitativa , Imola era una cittadina industriale oggi tutto rimane nei ricordi! Operai Renzi ed i suoi amici vogliono i contratti a tutele crescenti ma per chi?           Un disoccupato Facebook Comments 0

    Imola (Bo) sciopero generale 12 dicembre 2014

    Redazione di Operai Contro nel comprensorio imolese siamo a quota 13.000 disoccupati togliendo anziani e bambini la situazione è drammatica considerato che non si è in un territorio ad altissima densità abitativa , Imola era una cittadina industriale oggi tutto rimane nei ricordi! Operai Renzi ed i suoi amici vogliono i contratti a tutele crescenti ma per chi?           Un disoccupato Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione, lo sciopero in Piemonte è riuscito Alla manifestazione eravamo in duecentomila. Potevamo far sentire tutta la nostra rabbia, ma le direzioni sindacali ci hanno trascinato nellka solita processione Scontri tra un gruppo di manifestanti composto da studenti e centri sociali e la polizia. Le tensioni sono iniziate dopo il lancio di pomodori e uova contro una sede della Regione Piemonte in corso Regina Margherita: i manifestanti hanno poi iniziato a premere contro il cordone di polizia schierato su corso Regina e a quel punto è partita una carica dei poliziotti che ha fatto arretrare i manifestanti. Alcuni sono […] 0

    SCIOPERO GENERALE: SCONTRI A TORINO

    Redazione, lo sciopero in Piemonte è riuscito Alla manifestazione eravamo in duecentomila. Potevamo far sentire tutta la nostra rabbia, ma le direzioni sindacali ci hanno trascinato nellka solita processione Scontri tra un gruppo di manifestanti composto da studenti e centri sociali e la polizia. Le tensioni sono iniziate dopo il lancio di pomodori e uova contro una sede della Regione Piemonte in corso Regina Margherita: i manifestanti hanno poi iniziato a premere contro il cordone di polizia schierato su corso Regina e a quel punto è partita una carica dei poliziotti che ha fatto arretrare i manifestanti. Alcuni sono […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Lo sciopero è riuscito. Pur essendoci un’altra manifestazione a Brescia, il corteo era grande. Al solito i sindacalisti hanno fatto i pompieri per spegnere la rabbia degli operai A Milano le forze dell’ordine hanno caricato i manifestanti che hanno preso di mira il Pirellone. Polizia eCarabinieri in tenuta antisommossa stanno difendendo la sede della Regione Lombardia dall’assedio di antagonisti estudenti che, travestiti da babbi Natale, hanno cercato di entrare nell’edificio per consegnare al governatore, Roberto Maroni, dei pacchi dono simbolici. L’intervento degli agenti ha provocato la violenta risposta di alcuni componenti del corteo che hanno iniziato a […] 0

    SCIOPERO GENERALE: SCONTRI A MILANO

    Redazione di Operai Contro, Lo sciopero è riuscito. Pur essendoci un’altra manifestazione a Brescia, il corteo era grande. Al solito i sindacalisti hanno fatto i pompieri per spegnere la rabbia degli operai A Milano le forze dell’ordine hanno caricato i manifestanti che hanno preso di mira il Pirellone. Polizia eCarabinieri in tenuta antisommossa stanno difendendo la sede della Regione Lombardia dall’assedio di antagonisti estudenti che, travestiti da babbi Natale, hanno cercato di entrare nell’edificio per consegnare al governatore, Roberto Maroni, dei pacchi dono simbolici. L’intervento degli agenti ha provocato la violenta risposta di alcuni componenti del corteo che hanno iniziato a […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Le guerre dei padroni sono sempre atroci per la popolazione Per soffocare la rivolta di piazza Maidan, padroni filooccidentalil sostenuti dalla UE e padroni filorussi sostenuti da Putin, sono scesi in guerra. La guerra e la crisi economica hanno portato il sistema sanitario dell’Ucraina al collasso: sono 50 gli ospedali ridotti in macerie e il prezzo di molti farmaci salvavita è salito fino al 3200 per cento. Molti dei quali sono reperibili solo al mercato nero. Succede a Sloviansk, ma è così anche nella capitale Kiev: le strutture mediche non sono più in grado di […] 0

    Le atrocita’ della guerra dei padroni in Ucraina

    Redazione di Operai Contro, Le guerre dei padroni sono sempre atroci per la popolazione Per soffocare la rivolta di piazza Maidan, padroni filooccidentalil sostenuti dalla UE e padroni filorussi sostenuti da Putin, sono scesi in guerra. La guerra e la crisi economica hanno portato il sistema sanitario dell’Ucraina al collasso: sono 50 gli ospedali ridotti in macerie e il prezzo di molti farmaci salvavita è salito fino al 3200 per cento. Molti dei quali sono reperibili solo al mercato nero. Succede a Sloviansk, ma è così anche nella capitale Kiev: le strutture mediche non sono più in grado di […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Renzi scrive: “”Su 50 mila carcerati, solo 257 per corruzione. Non è serio. Non basta lo sdegno: regole più dure domani in Consiglio dei ministri”. Renzi non è serio. I padroni, i politici, gli amministratori, truffatori sono assolti dalla magistratura o inviati ai domiciliari o ai servizi sociali. Renzi poveretto non lo sapeva Renzi non è serio. Una buona percentuale di politici corrotti e amministratori corrotti sono del Pd. Renzi non lo sa Renzi non serio. Ha fatto un accordo per governare con il pregiudicato Berlusconi. Renzi non lo sapeva Renzi non è serio, è […] 0

    NON E’ SERIO

    Redazione di Operai Contro, Renzi scrive: “”Su 50 mila carcerati, solo 257 per corruzione. Non è serio. Non basta lo sdegno: regole più dure domani in Consiglio dei ministri”. Renzi non è serio. I padroni, i politici, gli amministratori, truffatori sono assolti dalla magistratura o inviati ai domiciliari o ai servizi sociali. Renzi poveretto non lo sapeva Renzi non è serio. Una buona percentuale di politici corrotti e amministratori corrotti sono del Pd. Renzi non lo sa Renzi non serio. Ha fatto un accordo per governare con il pregiudicato Berlusconi. Renzi non lo sapeva Renzi non è serio, è […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai contro, avete già denunciato che in Siria e Iraq,oltre i bombardamenti  della grande coalizione, i crociati sono il fior fiore di mercenari Sono i mercenari, che ben pagati dagli USA, fanno la guerra di terra contro i giovani dell’ISIS. I Kurdi sono alleati da tempo con il dittatore Siriano Assad Il dittatore Siriano ha come principale alleato la Russia di Putin Le così dette organizzazioni di sinistra della piccola borghesia italiana difendono i mercenari Un articolo del Corriere chiarisce chi combatte in Siria e Iraq un vostro assiduo lettore dal corriere Una galassia sempre più vasta […] 0

    MERCENARI IN SIRIA E IRAQ AL SERVIZIO DEI PADRONI OCCIDENTALI

    Redazione di operai contro, avete già denunciato che in Siria e Iraq,oltre i bombardamenti  della grande coalizione, i crociati sono il fior fiore di mercenari Sono i mercenari, che ben pagati dagli USA, fanno la guerra di terra contro i giovani dell’ISIS. I Kurdi sono alleati da tempo con il dittatore Siriano Assad Il dittatore Siriano ha come principale alleato la Russia di Putin Le così dette organizzazioni di sinistra della piccola borghesia italiana difendono i mercenari Un articolo del Corriere chiarisce chi combatte in Siria e Iraq un vostro assiduo lettore dal corriere Una galassia sempre più vasta […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, all’AST di Terni continuano i licenziamenti con la nuova formula di autolicenziamenti Continuano a non essere pagati i salari di novembre Un operaio AST dal messaggero di Terni Terni Al 31 dicembre prossimo i lavoratori dell’Ast di Terni, escluse le controllate, saranno 1.986, 275 in meno rispetto al giugno scorso, ma mancano ancora altri 30 esuberi volontari da ultimare, tutti tra gli impiegati: è quanto ha spiegato stamane ai coordinatori delle rsu il responsabile del personale dell’acciaieria Arturo Ferrucci, nel corso di un incontro per approfondire alcune questioni relative alla gestione della fabbrica dopo l’accordo […] 0

    Ast, l’azienda vuole tagliare altri 30 impiegati: le acciaierie scenderanno sotto quota 2000

    Redazione di Operai Contro, all’AST di Terni continuano i licenziamenti con la nuova formula di autolicenziamenti Continuano a non essere pagati i salari di novembre Un operaio AST dal messaggero di Terni Terni Al 31 dicembre prossimo i lavoratori dell’Ast di Terni, escluse le controllate, saranno 1.986, 275 in meno rispetto al giugno scorso, ma mancano ancora altri 30 esuberi volontari da ultimare, tutti tra gli impiegati: è quanto ha spiegato stamane ai coordinatori delle rsu il responsabile del personale dell’acciaieria Arturo Ferrucci, nel corso di un incontro per approfondire alcune questioni relative alla gestione della fabbrica dopo l’accordo […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, di fronte all’affermazione che la critica ai politici è una ” grave patologia ” sono pochi quelli che hanno osato criticare questa affermazione di Giorgio Napolitano. Per tale motivo mi sembra interessante questo articolo di Peter Gomez Un lettore   di Peter Gomez | 11 dicembre 2014 In un Paese di ipocriti a dire che il re è nudo alla fine deve essere un prete. “È più eversivo un politico corrotto di un antipolitico onesto” spiega con normale buon senso l’arcivescovo di Campobasso monsignor Giancarlo Bregantini, capo della commissione episcopale sul lavoro della Cei, a […] 0

    Corruzione, Re Giorgio Napolitano è nudo. Davanti ai vescovi

    Redazione di Operai Contro, di fronte all’affermazione che la critica ai politici è una ” grave patologia ” sono pochi quelli che hanno osato criticare questa affermazione di Giorgio Napolitano. Per tale motivo mi sembra interessante questo articolo di Peter Gomez Un lettore   di Peter Gomez | 11 dicembre 2014 In un Paese di ipocriti a dire che il re è nudo alla fine deve essere un prete. “È più eversivo un politico corrotto di un antipolitico onesto” spiega con normale buon senso l’arcivescovo di Campobasso monsignor Giancarlo Bregantini, capo della commissione episcopale sul lavoro della Cei, a […]

    Continue Reading