Archive for 10 Giugno, 2014

  • Licenziati 43 lavoratori del trasporto pubblico di San Paolo (Brasile). Multa di 200mila dollari al sindacato Sosteniamo la lotta! I lavoratori della Metropolitana di San Paolo in Brasile hanno scioperato 5 giorni contro il Governatore socialdemocratico Alckmin. Alckmin sta portando avanti da tempo politiche di tagli a privatizzazione del trasporto pubblico ed è coinvolto in un giro di mazzette da parte di aziende come Siemens e Alstom, che beneficiano di queste misure. Questa lotta si è svolta sullo sfondo di una più ampia mobilitazione che dai primi di giugno vede protagonisti lavoratori della scuola e del pubblico impiego metalmeccanici […] 0

    BRASILE

    Licenziati 43 lavoratori del trasporto pubblico di San Paolo (Brasile). Multa di 200mila dollari al sindacato Sosteniamo la lotta! I lavoratori della Metropolitana di San Paolo in Brasile hanno scioperato 5 giorni contro il Governatore socialdemocratico Alckmin. Alckmin sta portando avanti da tempo politiche di tagli a privatizzazione del trasporto pubblico ed è coinvolto in un giro di mazzette da parte di aziende come Siemens e Alstom, che beneficiano di queste misure. Questa lotta si è svolta sullo sfondo di una più ampia mobilitazione che dai primi di giugno vede protagonisti lavoratori della scuola e del pubblico impiego metalmeccanici […]

    Continue Reading

  • PER IL DIBATTITO Redazione di Operai contro, Qualche anima bella democratica si è stupita per la débâcle diessina nella «rossa» Livorno (rossa di rabbia). Senza scomodare raffinati analisti, ricordo un piccolo episodio non tanto lontano: l’accoglienza riservata dai NOTAV livornesi al provocatorio comizio di Pierluigi Bersani (30 novembre 2012). Il vecchio burocrate la scampò solo per la protezione sbirresca di cui godeva. [vedi il video: http://video.gelocal.it/iltirreno/locale/livorno-gli-scontri-al-terminal-crociere-durante-il-comizio-di-bersani/31716/32382]. A Livorno, come in tutta Italia, troppe porcherie pesano sul Pd, che l’uscita di scena del berlusca non può più mascherare. Il re è nudo. E ancora una volta, 5 Stelle si rivela […] 0

    Livorno, il PD esce di scena e lascia il posto a 5 Stelle. Il 50% diserta le urne

    PER IL DIBATTITO Redazione di Operai contro, Qualche anima bella democratica si è stupita per la débâcle diessina nella «rossa» Livorno (rossa di rabbia). Senza scomodare raffinati analisti, ricordo un piccolo episodio non tanto lontano: l’accoglienza riservata dai NOTAV livornesi al provocatorio comizio di Pierluigi Bersani (30 novembre 2012). Il vecchio burocrate la scampò solo per la protezione sbirresca di cui godeva. [vedi il video: http://video.gelocal.it/iltirreno/locale/livorno-gli-scontri-al-terminal-crociere-durante-il-comizio-di-bersani/31716/32382]. A Livorno, come in tutta Italia, troppe porcherie pesano sul Pd, che l’uscita di scena del berlusca non può più mascherare. Il re è nudo. E ancora una volta, 5 Stelle si rivela […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Il Pil dell’Italia nel primo trimestre 2014 è diminuito dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e dello 0,5% su base annua. PIL è il valore totale dei beni e servizi prodotti in un Paese da parte di operatori economici residenti e non residenti nel corso di un anno, e destinati al consumo dell’acquirente finale, agli investimenti privati e pubblici, alle esportazioni nette( da Wikipwdia) Dire che il PIL diminuisce è come dire che gli operai vengono licenziati e che la crisi prosegue Pil: Istat, fase stagnante, variazioni intorno a zero L’Italia sta attraversando una ”fase stagnante”, in cui si registrano ”variazioni” congiunturali ”minime, intorno allo zero”. Lo afferma l’Istat, con […] 0

    Il PRODOTTO INTERNO LORDO CONTINUA A DIMINUIRE

    Redazione di Operai Contro, Il Pil dell’Italia nel primo trimestre 2014 è diminuito dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e dello 0,5% su base annua. PIL è il valore totale dei beni e servizi prodotti in un Paese da parte di operatori economici residenti e non residenti nel corso di un anno, e destinati al consumo dell’acquirente finale, agli investimenti privati e pubblici, alle esportazioni nette( da Wikipwdia) Dire che il PIL diminuisce è come dire che gli operai vengono licenziati e che la crisi prosegue Pil: Istat, fase stagnante, variazioni intorno a zero L’Italia sta attraversando una ”fase stagnante”, in cui si registrano ”variazioni” congiunturali ”minime, intorno allo zero”. Lo afferma l’Istat, con […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, meno male, Napolitano non è eterno. “Quando dico che l’Italia ha bisogno di cambiamenti e riforme dico che bisogna liberarsi da schemi del passato, c’è bisogno di visioni più aperte che sprigionino energie innovative e qualità di crescita”. Lo ha sottolineato il presidente Giorgio Napolitano parlando al Quirinale in occasione dei premi David di Donatello. Doveva aggiungere viva Renzi. “Non potevo mancare visto il temporaneo prolungamento del mio mandato che cerco di esercitare, nei limiti del possibile, fermamente e rigorosamente nell’interesse del Paese”, ha ancora aggiunto. Un estimatore di Napolitano Facebook Comments 0

    NAPOLITANO E’ TEMPORANEO

    Redazione di Operai Contro, meno male, Napolitano non è eterno. “Quando dico che l’Italia ha bisogno di cambiamenti e riforme dico che bisogna liberarsi da schemi del passato, c’è bisogno di visioni più aperte che sprigionino energie innovative e qualità di crescita”. Lo ha sottolineato il presidente Giorgio Napolitano parlando al Quirinale in occasione dei premi David di Donatello. Doveva aggiungere viva Renzi. “Non potevo mancare visto il temporaneo prolungamento del mio mandato che cerco di esercitare, nei limiti del possibile, fermamente e rigorosamente nell’interesse del Paese”, ha ancora aggiunto. Un estimatore di Napolitano Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Gli 80 euro del bonus lasciali alla tua azienda per aiutarla a rialzarsi dalla crisi. I casi in cui i lavoratori si sentiranno avanzare questa proposta dal proprio datore di lavoro potrebbero aumentare sempre di più. L’operaio intasca il bonus ma contemporaneamente viene chiamato ad accettare un intervento su alcuni aspetti della propria retribuzione: una sorta di compensazione per cercare di dare ossigeno alla propria azienda dichiaratasi in difficoltà. Il ricatto è facile: se non ci dai le 80 euro ti licenziamo Padroni non rompete i coglioni gli 80 euro alla fine si sono ridotti a niente […] 0

    I PADRONI CHIEDONO AGLI OPERAI GLI 80 EURO DEL BONUS DEL GANGSTER RENZI

    Redazione di Operai Contro, Gli 80 euro del bonus lasciali alla tua azienda per aiutarla a rialzarsi dalla crisi. I casi in cui i lavoratori si sentiranno avanzare questa proposta dal proprio datore di lavoro potrebbero aumentare sempre di più. L’operaio intasca il bonus ma contemporaneamente viene chiamato ad accettare un intervento su alcuni aspetti della propria retribuzione: una sorta di compensazione per cercare di dare ossigeno alla propria azienda dichiaratasi in difficoltà. Il ricatto è facile: se non ci dai le 80 euro ti licenziamo Padroni non rompete i coglioni gli 80 euro alla fine si sono ridotti a niente […]

    Continue Reading

  • Francesco Ficiarà operaio Fiat, licenziato per discriminazione deve tornare al suo posto di lavoro. Ficiarà è un operaio ribelle, ha coscienza di essere uno schiavo che lavora per far arricchire il suo padrone e resiste ad ogni sopruso. La Fiat poteva licenziarlo per questo motivo? Avrebbe calpestato le stesse leggi costituzionali che prevedono libertà di espressione e di organizzazione, di resistenza sindacale. La Fiat per giustificare il licenziamento ha dovuto inventarsi scarso rendimento, atti di insubordinazione inesistenti. Il giudice non ha potuto fare altro che annullare il licenziamento. La Fiat come al solito ha fatto ricorso, ha i soldi […] 0

    FICIARA’ DEVE TORNARE AL SUO POSTO DI LAVORO

    Francesco Ficiarà operaio Fiat, licenziato per discriminazione deve tornare al suo posto di lavoro. Ficiarà è un operaio ribelle, ha coscienza di essere uno schiavo che lavora per far arricchire il suo padrone e resiste ad ogni sopruso. La Fiat poteva licenziarlo per questo motivo? Avrebbe calpestato le stesse leggi costituzionali che prevedono libertà di espressione e di organizzazione, di resistenza sindacale. La Fiat per giustificare il licenziamento ha dovuto inventarsi scarso rendimento, atti di insubordinazione inesistenti. Il giudice non ha potuto fare altro che annullare il licenziamento. La Fiat come al solito ha fatto ricorso, ha i soldi […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, le mega mazzette dell’Expo e del Mose, a ruota degli stipendi e “rimborsi spesa” regionali, ecc. ecc. fanno constatare a Renzi “la fine delle posizioni di rendita elettorale”. Renzi è un vero “rottamatore” delle vecchie mazzette e dei loro mazzettari. Le nuove rendite di posizione spettano ai mega mazzettari. Riporto da un articolo de “il sole 24 ore” le dichiarazioni di Renzi dopo il ballottaggio. Saluti da un lettore. “I ballottaggi segnano «la fine delle posizioni di rendita elettorale, è finito il tempo in cui qualcuno sa che in quel posto si vince di sicuro». […] 0

    Nuove mazzette, nuove rendite di posizioni.

    Redazione di Operai Contro, le mega mazzette dell’Expo e del Mose, a ruota degli stipendi e “rimborsi spesa” regionali, ecc. ecc. fanno constatare a Renzi “la fine delle posizioni di rendita elettorale”. Renzi è un vero “rottamatore” delle vecchie mazzette e dei loro mazzettari. Le nuove rendite di posizione spettano ai mega mazzettari. Riporto da un articolo de “il sole 24 ore” le dichiarazioni di Renzi dopo il ballottaggio. Saluti da un lettore. “I ballottaggi segnano «la fine delle posizioni di rendita elettorale, è finito il tempo in cui qualcuno sa che in quel posto si vince di sicuro». […]

    Continue Reading

  • Caro Direttore, agli operai Fiat spettavano 3 settimane di ferie collettive, finché avevano un Contratto Nazionale di lavoro. Ora che vige l’accordo di Bonanni Cisl, Uilm, Ugl e Fismic, a Grugliasco Fiat vuole imporre solo 2 settimane di ferie collettive. Bonanni e i soci di cui sopra, con l’accordo separato “Fabbrica Italia”, avevano pugnalato alle spalle gli operai della Fiat, Marchionne esige dai suoi servi, altre batoste per gli operai. Adesso mentre per tutto il gruppo Fiat Marchionne si rifiuta di rinnovare il contratto integrativo aziendale, nella fabbrica di Grugliasco dove Fiat costruisce le Maserati, Bonanni e soci annunciano […] 0

    Bonanni il servo di Marchionne

    Caro Direttore, agli operai Fiat spettavano 3 settimane di ferie collettive, finché avevano un Contratto Nazionale di lavoro. Ora che vige l’accordo di Bonanni Cisl, Uilm, Ugl e Fismic, a Grugliasco Fiat vuole imporre solo 2 settimane di ferie collettive. Bonanni e i soci di cui sopra, con l’accordo separato “Fabbrica Italia”, avevano pugnalato alle spalle gli operai della Fiat, Marchionne esige dai suoi servi, altre batoste per gli operai. Adesso mentre per tutto il gruppo Fiat Marchionne si rifiuta di rinnovare il contratto integrativo aziendale, nella fabbrica di Grugliasco dove Fiat costruisce le Maserati, Bonanni e soci annunciano […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, gli operai sono degli schiavi nelle mani dei padroni. Quando gli affari vanno male il padrone licenzia, quando gli affari vanno bene non esistono regole e contratti. Gli operai della Maserati di Grugliasco sciopereranno per quattro ore venerdì per protestare contro la decisione dell’azienda di concedere solo due settimane di ferie, quelle centrali di agosto. L’astensione dal lavoro, proclamata da Fim, Uilm e Ugl senza però il consenso della Fismic, è la prima per lo stabilimento della provincia di Torino in cui Fiat, a partire dal 2012, ha spostato la produzione dei modelli top di gamma del Tridente. Le vendite della maserati vanno bene. Il […] 0

    MASERATI DI GRUGLIASCO

    Redazione di Operai Contro, gli operai sono degli schiavi nelle mani dei padroni. Quando gli affari vanno male il padrone licenzia, quando gli affari vanno bene non esistono regole e contratti. Gli operai della Maserati di Grugliasco sciopereranno per quattro ore venerdì per protestare contro la decisione dell’azienda di concedere solo due settimane di ferie, quelle centrali di agosto. L’astensione dal lavoro, proclamata da Fim, Uilm e Ugl senza però il consenso della Fismic, è la prima per lo stabilimento della provincia di Torino in cui Fiat, a partire dal 2012, ha spostato la produzione dei modelli top di gamma del Tridente. Le vendite della maserati vanno bene. Il […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, in Brasile come nel resto del mondo, il governo affama la popolazione. Contro gli operai, i lavoratori e gli abitanti delle favelas, viene inviata la polizia e l’esercito che spara e manganella. I padroni vivono il mondiale di calcio come uno strumento per fare profitti. I poveri cristi subiscono il mondiale e fanno la fame Spero che le proteste facciano andare alla malora questo circo del lusso T’invio un articolo Uno sportivo Il re del lusso è la star per eccellenza dei Mondiali, Cristiano Ronaldo. Oltre ai bodyguard ad personam per difendersi dall’assalto dei (delle?) fan, […] 0

    BRASILE 2014: IL LUSSO DEI PADRONI

    Redazione di operai Contro, in Brasile come nel resto del mondo, il governo affama la popolazione. Contro gli operai, i lavoratori e gli abitanti delle favelas, viene inviata la polizia e l’esercito che spara e manganella. I padroni vivono il mondiale di calcio come uno strumento per fare profitti. I poveri cristi subiscono il mondiale e fanno la fame Spero che le proteste facciano andare alla malora questo circo del lusso T’invio un articolo Uno sportivo Il re del lusso è la star per eccellenza dei Mondiali, Cristiano Ronaldo. Oltre ai bodyguard ad personam per difendersi dall’assalto dei (delle?) fan, […]

    Continue Reading