Archive for 5 Giugno, 2014

  • Redazione di Operai Contro, Dopo il tracollo (pressochè definitivo) di ogni possibile trattativa con la Dielle e la cooperativa “Fast service” che concedono un aumento a 7€ della paga oraria ma pretendono la contrattazione di 25 esuberi, sono ripresi spontaneamente i blocchi ai cancelli di Cassina de’ Pecchi Alle ore 20 assemblea generale degli operai e dei loro sostenitori per decidere sulla preparazione del meeting di domenica e i passaggi pratici, davanti alla fabbrica, a partire da domattina Prevedibile infatti l’invio della forza pubblica anche se è risultato evidente a tutti il grande imbarazzo dei funzionari della Digos di fronte […] 0

    RIPRENDONO I BLOCCHI ALLA DIELLE

    Redazione di Operai Contro, Dopo il tracollo (pressochè definitivo) di ogni possibile trattativa con la Dielle e la cooperativa “Fast service” che concedono un aumento a 7€ della paga oraria ma pretendono la contrattazione di 25 esuberi, sono ripresi spontaneamente i blocchi ai cancelli di Cassina de’ Pecchi Alle ore 20 assemblea generale degli operai e dei loro sostenitori per decidere sulla preparazione del meeting di domenica e i passaggi pratici, davanti alla fabbrica, a partire da domattina Prevedibile infatti l’invio della forza pubblica anche se è risultato evidente a tutti il grande imbarazzo dei funzionari della Digos di fronte […]

    Continue Reading

  • Florianopolis, 3 giugno 2014. Nell’imminenza dei mondiali, il Brasile è un pullulare di movimenti sociali variegati e – ovvio – complessi. Logico quindi che, coi riflettori di tutto il mondo puntati sugli stadi, anche i movimenti sociali intendano cavalcare – in senso opposto, chiaro – l’onda, trovando un collante nella contestazione al grande evento sportivo. Di qui il movimento Não vai ter Copa! Dopo la grande esplosione del giugno dell’anno scorso i media mainstream di tutto il mondo avevano messo la sordina su quanto stava accadendo da queste parti, ma adesso, a pochissimi giorni dalla «Copa», non potendo più […] 0

    Não vai ter Copa?

    Florianopolis, 3 giugno 2014. Nell’imminenza dei mondiali, il Brasile è un pullulare di movimenti sociali variegati e – ovvio – complessi. Logico quindi che, coi riflettori di tutto il mondo puntati sugli stadi, anche i movimenti sociali intendano cavalcare – in senso opposto, chiaro – l’onda, trovando un collante nella contestazione al grande evento sportivo. Di qui il movimento Não vai ter Copa! Dopo la grande esplosione del giugno dell’anno scorso i media mainstream di tutto il mondo avevano messo la sordina su quanto stava accadendo da queste parti, ma adesso, a pochissimi giorni dalla «Copa», non potendo più […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, slittano ancora di un mese i poteri speciali per Cantone. E’ quindi più che mai evidente che, il super commissario voluto da Renzi per l’Expo, serve solo a intralciare le indagini e il lavoro della magistratura. Renzi nominerà un super commissario anche per il Mose a Venezia, per nascondere altri coinvolti e tutto ciò che si può insabbiare? Se Renzi non nomina un super commissario anche a Venezia , usa 2 pesi e 2 misure, perché? Proprio ieri il governo Renzi ha rinviato gli 80 euro (in autunno, forse) per i monoreddito con più figli. Motivo […] 1

    Expo e Mose: delinquenti politici di professione

    Caro Operai Contro, slittano ancora di un mese i poteri speciali per Cantone. E’ quindi più che mai evidente che, il super commissario voluto da Renzi per l’Expo, serve solo a intralciare le indagini e il lavoro della magistratura. Renzi nominerà un super commissario anche per il Mose a Venezia, per nascondere altri coinvolti e tutto ciò che si può insabbiare? Se Renzi non nomina un super commissario anche a Venezia , usa 2 pesi e 2 misure, perché? Proprio ieri il governo Renzi ha rinviato gli 80 euro (in autunno, forse) per i monoreddito con più figli. Motivo […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Quando la notizia dello scandalo del Mose è giunta sulle agenzie di stampa Matteo Renzi non voleva crederci. Cazzo ci sono dei gangster che agiscono per conto loro Il premier era a colloquio con Raffaele Cantone per definire il problema legato al ruolo del commissario anticorruzione nella vicenda delicatissima dell’Expo, ed ecco arrivare quest’altra tegola. «Sono cose raccapriccianti, che fanno malissimo all’immagine dell’Italia e mai come in questo momento questo è controproducente», è stato poi lo sfogo del presidente del Consiglio. E ancora: «Ma come, io sto lavorando come un pazzo per convincere gli investitori […] 0

    IL GANGSTER RENZI LAVORA COME UN PAZZO

    Redazione di Operai Contro, Quando la notizia dello scandalo del Mose è giunta sulle agenzie di stampa Matteo Renzi non voleva crederci. Cazzo ci sono dei gangster che agiscono per conto loro Il premier era a colloquio con Raffaele Cantone per definire il problema legato al ruolo del commissario anticorruzione nella vicenda delicatissima dell’Expo, ed ecco arrivare quest’altra tegola. «Sono cose raccapriccianti, che fanno malissimo all’immagine dell’Italia e mai come in questo momento questo è controproducente», è stato poi lo sfogo del presidente del Consiglio. E ancora: «Ma come, io sto lavorando come un pazzo per convincere gli investitori […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Dopo sedici anni i grandi? della Terra tornano a riunirsi senza la Russia: è Putin il grande assente del primo G7 ospitato a Bruxelles dall’Unione europea, ma sarà ugualmente protagonista della due giorni di summit perché il primo punto dell’agenda dei leader è la crisi in Ucraina. “L’azione della Russia è inaccettabile e deve fermarsi”, recita il G7 nel comunicato finale, e resta pronto a “intensificare sanzioni mirate” contro Mosca se necessario. L’appuntamento con il presidente russo comunque è solo rimandato. I leader lo hanno escluso dal loro summit ma quasi tutti hanno fissato con […] 0

    G7: POLIZIOTTI DEL MONDO A CONGRESSO

    Redazione di Operai Contro, Dopo sedici anni i grandi? della Terra tornano a riunirsi senza la Russia: è Putin il grande assente del primo G7 ospitato a Bruxelles dall’Unione europea, ma sarà ugualmente protagonista della due giorni di summit perché il primo punto dell’agenda dei leader è la crisi in Ucraina. “L’azione della Russia è inaccettabile e deve fermarsi”, recita il G7 nel comunicato finale, e resta pronto a “intensificare sanzioni mirate” contro Mosca se necessario. L’appuntamento con il presidente russo comunque è solo rimandato. I leader lo hanno escluso dal loro summit ma quasi tutti hanno fissato con […]

    Continue Reading

  • Skatenati Electrolux 10 ore fa · Modificato ELEZIONI RSU ELECTROLUX SUSEGANA SI PARTE CON UNA MAIALATA! NOIALTRI CI DISSOCIAMO! CONTRO L’OPINIONE PREVALENTE DELLA RSU DI SUSEGANA, LE SEGRETERIE PROVINCIALI DI FIM FIOM UILM HANNO ESPOSTO OGGI LA LETTERA CHE COMUNICA L’INDIZIONE DELLE ELEZIONI PER LE NUOVE RSU CON UNA MAIALATA!. LA LETTERA ESPOSTA E’ DATATA 27 MAGGIO. UN IMBROGLIO! IN QUESTO MODO SI VUOL ANTICIPARE I TEMPI TASSATIVI DEI REGOLAMENTI (COMUNICAZIONE ESPOSTA 23 GIORNI MINIMO PRIMA DEL VOTO, CONTEGGIO CHE PARTE DALLA PUBBLICAZIONE IN BACHECHA SINDACALE DELLA COMUNICAZIONE ) PER FAR VOTARE IL 23 MAGGIO E IMPEDIRE A CHI VUOLE DI PRESENTARSI. IN […] 0

    UN’ALTRA MAIALATA

    Skatenati Electrolux 10 ore fa · Modificato ELEZIONI RSU ELECTROLUX SUSEGANA SI PARTE CON UNA MAIALATA! NOIALTRI CI DISSOCIAMO! CONTRO L’OPINIONE PREVALENTE DELLA RSU DI SUSEGANA, LE SEGRETERIE PROVINCIALI DI FIM FIOM UILM HANNO ESPOSTO OGGI LA LETTERA CHE COMUNICA L’INDIZIONE DELLE ELEZIONI PER LE NUOVE RSU CON UNA MAIALATA!. LA LETTERA ESPOSTA E’ DATATA 27 MAGGIO. UN IMBROGLIO! IN QUESTO MODO SI VUOL ANTICIPARE I TEMPI TASSATIVI DEI REGOLAMENTI (COMUNICAZIONE ESPOSTA 23 GIORNI MINIMO PRIMA DEL VOTO, CONTEGGIO CHE PARTE DALLA PUBBLICAZIONE IN BACHECHA SINDACALE DELLA COMUNICAZIONE ) PER FAR VOTARE IL 23 MAGGIO E IMPEDIRE A CHI VUOLE DI PRESENTARSI. IN […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, la Marcegaglia Buildtech di Taranto, che produceva a Taranto pannelli fotovoltaici  ha deciso di chiudere il sito . L’azienda aveva annunciato 130 esuberi, ma il licenziamento era stato scongiurato con la cassa integrazione. Ora FIM-FIOM-UILM si accorgono che la CIG è solo un favore al padrone e una riduzione di salario per gli operaiFim, Fiom e Uilm chiederanno un intervento al Prefetto “per sensibilizzare il Ministero dello Sviluppo Economico in vista della programmata convocazione entro il mese di giugno, in maniera da prospettare con la dovuta attenzione e una possibile ed auspicata soluzione della vertenza”. […] 0

    MARCEGAGLIA DI TARANTO: 130 POSSIBILI LICENZIAMENTI

    Redazione di Operai Contro, la Marcegaglia Buildtech di Taranto, che produceva a Taranto pannelli fotovoltaici  ha deciso di chiudere il sito . L’azienda aveva annunciato 130 esuberi, ma il licenziamento era stato scongiurato con la cassa integrazione. Ora FIM-FIOM-UILM si accorgono che la CIG è solo un favore al padrone e una riduzione di salario per gli operaiFim, Fiom e Uilm chiederanno un intervento al Prefetto “per sensibilizzare il Ministero dello Sviluppo Economico in vista della programmata convocazione entro il mese di giugno, in maniera da prospettare con la dovuta attenzione e una possibile ed auspicata soluzione della vertenza”. […]

    Continue Reading