CRIMEA: IL 95% VOTA AL REFERENDUM PER L’ANNESSIONE ALLA RUSSIA

Redazione di Operai Contro, Il 95% per cento della popolazione della Crimea ha votato per l’annessione alla Russia. Non poteva essere diversamente. La borghesia Russa si è ripreso ciò che aveva regalato  ai borghesi Ucraini. ANSA sfodera tutto il nazionalismo occidentale:”un’orda di oltre un milione di filorussi ha detto “sì” all’adesione alla Russia con percentuali del 95%. La borghesia Russa ha fatto ciò che hanno fatto i padroni USA e Occidentali in Irak e Afghanistan. Barack Obama e l’Europa tuonano contro il Cremlino bollando come “illegale e illegittimo” il referendum e annunciando sanzioni già per domani, Putin, stasera ha […]

Redazione di Operai Contro,

Il 95% per cento della popolazione della Crimea ha votato per l’annessione alla Russia.

Non poteva essere diversamente.

La borghesia Russa si è ripreso ciò che aveva regalato  ai borghesi Ucraini.

ANSA sfodera tutto il nazionalismo occidentale:”un’orda di oltre un milione di filorussi ha detto “sì” all’adesione alla Russia con percentuali del 95%.

La borghesia Russa ha fatto ciò che hanno fatto i padroni USA e Occidentali in Irak e Afghanistan.

Barack Obama e l’Europa tuonano contro il Cremlino bollando come “illegale e illegittimo” il referendum e annunciando sanzioni già per domani, Putin, stasera ha ribattuto a Obama che “il referendum è pienamente conforme al diritto internazionale” . Ma il presidente Usa non ci sta e ricorda come “Gli Stati Uniti e la comunita’ internazionale non riconosceranno mai il referendum sulla Crimea e sono pronti con gli alleati europei a imporre ulteriori sanzioni alla Russia per le sue azioni. Nessuna risoluzione diplomatica – ha detto Obama – può essere raggiunta mentre le forze militari russe continueranno le loro incursioni nel territorio ucraino”. Obama, ha chiesto al presidente russo, Vladimir Putin, di accettare “l’immediato dispiegamento di osservatori internazionali al fine di prevenire atti di violenza da qualunque gruppo”.

In serata è arriva la notizia di soldati e mezzi blindati ucraini diretti verso i confini con il gigante russo, con tutta probabilità nelle regioni sull’orlo della guerra civile, come Donetsk e Kharkov (come si scrive in russo).

Borghesi occidentali, borghesi Ucraini, borghesi russi, preparano la terza guerra mondiale

Operai! Contro la guerra dei padroni, guerra ai padroni

Un operaio

Facebook Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.